Home > Pianeta Rurale > Regioni > Video e fumetti raccontano i progetti targati Psr
PIEMONTE
 
COMUNICAZIONE
 

Video e fumetti raccontano i progetti targati Psr

 A fine programmazione la Regione ha scelto di affidare alle immagini il messaggio all'opinione pubblica sui risultati concreti raggiunti con le politiche di sostegno all'agricoltura nelle aree rurali

 Le immagini in movimento riescono a restituire con concretezza e immediatezza una situazione, un ambiente, i cambiamenti stagionali, il lavoro delle persone, i processi che stanno dietro ai prodotti. La Regione Piemonte, sotto il lavoro attento della Dott.sssa Valentina Archimede, ha scelto le immagini in movimento montate in brevi filmati per raccontare quello che si è fatto con il Programma di sviluppo rurale nell'ambito dell'agricoltura piemontese. Il piano di comunicazione a supporto del PSR 2007-2013 si è sviluppato nel corso degli ultimi anni descrivendo obiettivi, finalità e azioni cardine del Programma.
Giunti a fine programmazione, la Regione ha scelto di parlare di risultati, di cose fatte e non solo di obiettivi e strategie: per questa ragione i video realizzati scelgono volutamente esempi reali e concreti, prodotti o interventi che, al di là del caso singolo, possano rappresentare un esempio di quello che in campo agricolo si può realizzare o migliorare anche grazie al sostegno dei fondi comunitari.
La Regione ha scelto di raccontare storie, di intervistare il più possibile i protagonisti e gli agricoltori in prima persona, andandoli a riprendere nel loro ambiente e durante il loro lavoro: non tutti i passaggi sono perfettamente istituzionali, ognuno parla a suo modo con la sua inflessione, ma è un linguaggio che tutti possono capire e che racconta l'esperienza vera. I video di questa serie sono dedicati al pubblico che non conosce l'agricoltura, che in gran parte vive in città e spesso non coglie la differenza tra un prodotto del suo territorio e uno standardizzato sullo scaffale del supermercato.
Uno degli obiettivi infatti che l'Unione Europea indica con forza alle Regioni nelle iniziative di comunicazione che riguardano i propri programmi è l'informazione nei confronti del grande pubblico, non solo a scopo di educazione alimentare e ambientale, ma anche per spiegare come vengono utilizzati i cospicui finanziamenti che il bilancio comunitario riserva all'agricoltura dei Paesi membri. E' un comparto che assorbe circa il 40% delle risorse comunitarie, un tempo sotto forma di sovvenzione e sostegno, ora sempre più in chiave di sviluppo e spinta verso il rafforzamento della competitività delle aziende.
Le ragioni di questo orientamento si rintracciano proprio in quello che la Regione ha cercato di mostrare attraverso i video PSR: l'agricoltura fornisce l'alimentazione, gestisce e salvaguarda il territorio e le risorse naturali, può avere un ruolo determinante nel mantenere l'equilibrio naturale dell'ecosistema e della nostra salute. In linea con questo taglio e questi destinatari, i video sono fruibili prevalentemente online, attraverso il sito istituzionale Regione Piemonte, i canali youtube, facebook e twitter, con la speranza e la consapevolezza di poter raggiungere un pubblico nuovo, che non conosce questo importante comparto. Il materiale di articola in quattro grossi contenitori.
Discovering Leader
Una serie articolata, composta di sette segmenti video, oltre a una sigla iniziale animata che fornisce alcuni "numeri" del progetto e un quadro di che cos'è l'esperienza Leader, dedicata alle aree montane e collinari del Piemonte. Leader è di fatto un programma dentro il Programma di sviluppo rurale, dalla struttura complessa, che tocca molti ambiti di intervento, non solo strettamente agricoli ma che spaziano dalle infrastrutture all'animazione culturale, dal sostegno alle filiere al paesaggio. La serie di video Discovering Leader mira a restituire questa complessità, raccontando le esperienze di diversi GAL nei differenti settori. La scelta è stata fatta con l'obiettivo di rappresentare geograficamente aree differenti della Regione e di dare spazio agli esempi più interessanti per ogni tipologia di progetto, ma sempre con taglio esemplificativo generale.
Glocal Challenges
Le grandi sfide ambientali promosse dall'Unione Europea attraverso il PSR vengono sintetizzate attraverso i quattro elementi fondamentali: Terra, Aria, Acqua, Fuoco. Cartelli introduttivi fotografano l'attuale situazione ambientale in Italia e in Europa in tema di emissioni, consumo idrico, consumo di suolo, bilancio energetico e indicano gli obiettivi su cui il PSR ha cercato di lavorare soprattutto negli ultimi anni di programmazione.
Terra racconta la corretta gestione del suolo, attraverso l'esempio dei pascoli, spiegando come si può preservare l'ecosistema attraverso pratiche agronomiche corrette.
Aria parla di emissioni e di come, a titolo di esempio, un'azienda zootecnica possa sfruttare l'energia prodotta da liquame e letame dei propri animali, riducendo l'impatto sull'atmosfera e sull'ambiente.
Acqua illustra il risparmio idrico: anche il mais, tradizionalmente una delle colture a più forte dispendio di acqua, può introdurre la subirrigazione, mirata e sostenibile nei costi.
Fuoco mostra i pannelli solari e il loro possibile uso per produrre energia in un'azienda frutticola, che compie anche esperimenti intressanti di risparmio idrico.
Quality
Il PSR al servizio dei prodotti di qualità e delle certificazioni DOP, IGP, biologico, i marchi di livello comunitario che hanno permesso ai nostri prodotti di diventare conosciuti in tutto il mondo per le loro eccellenze. Marchi e certificazioni che non sono solo disegnati sulla carta o sulle confezioni, ma che portano con sé fatiche e incertezze del lavoro, forti investimenti iniziali e la ricchezza dei saperi tradizionali. Accompagnati dal giornalista Luca Iaccarino che, con aria scanzonata, ha visitato i produttori e girato il Piemonte da Vercelli alla Langa, si va a scoprire come si produce il Castelmagno (re dei formaggi DOP piemontesi), che cosa significa fare sistema per far conoscere i vini DOC e DOCG della nostra Regione al mondo intero, qual è la filosofia del riso biologico, che mantiene le proprietà nutritive ed elimina le sostanze chimiche. Il cibo non è solo alimentazione ma salute e qualità.
Backstage PSR
L'ambizione è quella di raccontare il "dietro le quinte" del Programma di sviluppo rurale: come funziona la "macchina", che spesso agricoltori e cittadini non conoscono e che, pur complessa e ricca di passaggi burocratici, garantisce il funzionamento di una procedura estremamente articolata. Si vuole raccontare la burocrazia anche per i suoi aspetti positivi, di garanzia nei confronti di tutti gli utenti e di standardizzazione delle procedure: dietro un Programma come il PSR ci sono molti enti, un sistema di monitoraggio e valutazione, un sistema informativo, un sistema dei pagamenti, e molte regole fissate innanzitutto dall'Unione Europea. Per raccontare tutto questo, sperando di non essere noiosi, si è adottato un fumetto e qualche metafora, con numerose interviste ad operatori regionali dei vari uffici e settori.

 
 
 

Andrea Gamba

 
 
 
 
 
 

PianetaPSR numero 29 febbraio 2014