Home > Pianeta Rurale > Regioni > Verso il nuovo Psr 2014/2020.... Scriviamolo insieme
Calabria/1
 
CONSULTAZIONI
 

Verso il nuovo Psr 2014/2020.... Scriviamolo insieme

Raccogliere fabbisogni e proposte concrete per la nuova programmazione dei fondi Ue:  questo lo scopo del ciclo di incontri promosso dal Dipartimento Agricoltura nelle cinque province calabresi.

"1 Miliardo 103 Milioni di euro. Verso il nuovo PSR Calabria 2014/2020. Scriviamolo insieme". E' questo il tema degli appuntamenti promossi dal Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione della Regione Calabria in giro per le cinque province calabresi. Informare il mondo rurale calabrese della grande opportunità offerta dalla programmazione 2014/2020 per la quale sono stati assegnati oltre un miliardo e cento milioni di euro per la programmazione del nuovo PSR, attivare un processo di coinvolgimento e partecipazione con i rappresentanti del mondo imprenditoriale agricolo, con le associazioni di categoria e con i rappresentanti istituzionali dei territori rurali sono gli obiettivi dei seminari tenuti a Cirò, Corigliano Calabro, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Lamezia Terme ed Altomonte.
Durante gli incontri, che hanno avuto inizio alla fine del mese di febbraio e si sono conclusi a metà marzo, sono stati illustrati i principali contenuti regolamentari e programmatori sui quali avviare il necessario confronto per la redazione del nuovo PSR. Ma l'obiettivo principale è quello di raccogliere le esigenze dei principali protagonisti del mondo dell'agricoltura calabrese, per poter procedere nella maniera più condivisa possibile alla stesura del nuovo Programma di Sviluppo Rurale.
Gli incontri, oltre a registrare una massiccia adesione, sono stati l'occasione per far venire a galla spunti, suggerimenti e testimonianze dai rappresentanti dell'imprenditoria locale e delle associazioni. E' emersa una forte necessità di rafforzare la competitività delle aziende, di favorire l'associazionismo tra di esse, del potenziamento della progettazione integrata di filiera e dell'innovazione nel rispetto del territorio e delle produzioni tipiche, per essere sempre più competitivi sui mercati. Si è parlato di tetto massimo di spesa, di necessità di programmare valide soluzioni per agevolare l'accesso al credito, di nuove forme per la promozione dell'imprenditoria giovanile al fine di agevolare il ricambio generazionale in agricoltura.
Dal confronto è emersa anche l'esigenza dei produttori di organizzarsi in forme associative per affrontare al meglio la sfida della commercializzazione, sviluppare una progettazione integrata con altri settori quali il turismo, l'industria e la ricerca e puntare sulla valorizzazione delle eccellenze e realizzare una lotta efficace alla contraffazione. Durante gli incontri è emerso anche il bisogno di formazione culturale per la nascita di nuove figure professionali, di maggiore attenzione per ricerca, sperimentazione e miglioramento genetico nei vari settori, di necessità di azioni di marketing incisive e di snellimento delle procedure burocratiche. L'occasione è stata utile inoltre per rinnovare l'invito, a tutto il mondo agricolo e rurale, a visitare il sito web www.calabriapsr.it, in modo da prendere visione dei documenti sulla nuova programmazione già redatti e pubblicati, come analisi di contesto e analisi SWOT, che mettono in luce, punti di forza, criticità, opportunità e rischi dei territori calabresi e inviare in forma scritta documenti con proposte e spunti per programmare bene le prossime risorse comunitarie.
Con il ciclo dei seminari si conclude una delle fasi di ascolto previste per il coinvolgimento dei principali attori dei territori rurali per passare ad una fase più "operativa" attraverso una serie di incontri tematici e tecnici su i contenuti del PSR 2014-2020.  
L'Autorità di Gestione del PSR Calabria, in collaborazione con la Rete Rurale, ha infatti già organizzato un Tavolo Tecnico il 13 Marzo scorso, presso la Fondazione Terina di Lamezia Terme dal titolo "Le strategie di sviluppo locale Leader nella programmazione  2014-2020" con l'obiettivo di favorire il confronto sulle prospettive di Leader nella programmazione 2014-2020. In quell'occasione oltre a fare il punto sullo stato di attuazione finanziario e procedurale dell'approccio Leder nel PSR 2007/2013 è stato approfondito  Il Community Led Local Development (CLLD) nell'Accordo di Partenariato e l'approccio Leader nelle versioni definitive dei regolamenti comunitari dando il via al dibattito su contenuti e strategie dei futuri PSL. A seguire il tavolo tecnico sulle opportunità della filiera bosco-legno nella programmazione 2014/2020 del PSR Calabria, organizzato dal Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione il 27 marzo scorso. Molte le persone che hanno preso parte al tavolo tecnico da cui sono emerse una serie di fabbisogni per la filiera bosco - legno: necessità di valorizzare i prodotti del bosco e aumentare la competitività delle aziende forestali calabresi e dei propri prodotti; l'esigenza di maggiore innovazione e tecnologia nel settore; l'obiettivo di raggiungere la marcatura CE; la necessità di una maggiore integrazione tra operatori del settore attraverso forme di associazionismo tra i produttori e la nascita di nuove figure professionali specializzate. Sempre in collaborazione con la Rete Rurale Nazionale è stato organizzato il 15 aprile un Tavolo Tecnico sugli strumenti finanziari nello sviluppo rurale 2014-2020 al fine di avviare una riflessione sulle potenzialità degli strumenti finanziari nel prossimo periodo di programmazione. L' iniziativa, che ha visto la partecipazione di Abi, Arcea, Fincalabra, Inea e Ismea, è stata l'occasione per rilanciare il confronto tra agricoltori, associazioni e organizzazioni agricole,  ricercatori, consulenti, imprenditori e altri soggetti sugli strumenti più adatti per garantire l'accesso al credito nel settore agricolo e forestale, per superare la situazione attuale, caratterizzata da un utilizzo molto debole di strumenti finanziari a titolo del FEASR, e delineare un nuovo percorso di accompagnamento alle strategie di rilancio della competitività del sistema agricolo calabrese previsto nel PSR 2014-2020. Molti ancora i Tavoli tecnici su i principali contenuti del PSR 2014-2020 che l'Autorità di Gestione del PSR Calabria prevede di mettere in cantiere al fine di cogliere le esigenze e  i fabbisogni dei protagonisti dell'agricoltura calabrese, in vista della redazione del futuro Programma di Sviluppo Rurale.

 
 
 
 

Emilia Reda
reda@inea.it

 
 
 

PianetaPSR numero 31 - aprile 2014