PianetaPSR
RETE RURALE NAZIONALE - LE STORIE DEGLI ALTRI
 
LEADER SPAGNOLI

Venti Gal insieme per portare a tavola l'Aragona

"Pon Aragon en tu mesa" č il progetto finanziato dal Feasr per valorizzare i prodotti tipici della regione spagnola: strade del gusto, ricette in radio, corsi di cucina per catturare i consumatori


Non sempre č facile metter tanti partner d'accordo sull'opportunitā e sulla realizzabilitā di un progetto. Č forse per questo che assume ancor maggior valore la campagna di comunicazione "Porta l'Aragona sulla tua tavola", finanziata con un contributo complessivo del PSR - Leader di 2.750.000 euro e che ha visto la compartecipazione di ben 20 Gruppi di Azione Locale nella regione spagnola dell'Aragona. Vi hanno inoltre preso parte centinaia di agricoltori, produttori di generi alimentari, ristoranti, negozi, associazioni locali, enti pubblici e fornitori di servizi tecnici, nello spirito di collaborazione che č nel Dna dell'approccio Leader.

L'obiettivo della campagna č di promuovere lo sviluppo delle aree rurali aragonesi puntando sull'abbinamento senso turistico ed enogastronomico. Per questo, č stata incentrata sui prodotti alimentari tradizionali locali (come le salsicce Gudār/Javalambre, la cipolla dolce Fuentes o le uova di quaglia Bujaraloz, solo per fare alcuni esempi), e sulle ricette collegate, con un taglio particolare volto a rendere il pubblico in qualche modo protagonista della promozione.
Naturalmente il progetto non poteva essere soltanto un progetto di comunicazione: un altro aspetto ha riguardato il coordinamento fra agricoltori e produttori locali e ristoranti ed alberghi per quanto riguarda l'inserimento nei menu dei prodotti tradizionali in filiera corta.

 

Per quanto riguarda gli aspetti di marketing e comunicazione, oltre alla distribuzione capillare del materiale informativo e delle ricette in alberghi e ristoranti, agli stand nelle fiere e alla realizzazione di numerosi corsi di cucina, il "cuore" del progetto č consistito in una grande campagna radio nazionale che ha raggiunto grandi ascolti e in una identificazione e promozione di ben nove percorsi alimentari (una sorta di strade del gusto) dedicati sia ai locali che ai turisti provenienti dal resto della Spagna e dall'estero.
Importante la ricerca della partecipazione dal basso al progetto: in primis grazie alla campagna radio, che prevedeva l'invio di ricette da parte degli ascoltatori di ciascuna zona di provenienza specifica dei prodotti, all'interno della regione, e in secondo luogo attraverso i social network, con video-tutorial per le ricette e immagini della campagna.

Un grande portale web ha poi fatto da collante al tutto, soprattutto grazie a un motore di ricerca interno specifico per associare prodotti e ricette ai ristoranti: ho sentito parlare di quel prodotto alla radio? Andiamo a cercare il ristorante che ce l'ha nel suo menu. E' questo il senso del portale.
Naturalmente, anche considerata l'entitā del finanziamento, non poteva mancare un occhio alle giovani generazioni, e il progetto ha previsto il coinvolgimento delle scuole attraverso del materiale informativo/ludico.

Questo progetto č stato considerato una buona pratica anche dalla Rete Rurale Europea (ENRD), che lo ha inserito all'interno di una interessante pubblicazione dal titolo "Il Fondo Europeo agricolo per lo Sviluppo Rurale - Prioritā 2014-2020 in materia di sviluppo rurale".

 
 
 
 

 Andrea Festuccia

 

PianetaPSR numero 52 - aprile 2016