Home > Pianeta Rurale > Europa > Ue, la Commissione aumenta i fondi per la promozione dei prodotti agricoli
Promozione

Ue, la Commissione aumenta i fondi per la promozione dei prodotti agricoli

Il budget per il co-finanziamento raggiunge i 169 milioni di euro, con un aumento di 27 milioni rispetto al 2017.

La Commissione Europea ha lanciato un invito a presentare le proposte per i programmi di promozione i prodotti agricoli europei nella UE e nel resto del mondo mettendo a disposizione del co-finanziamento un budget di 169 milioni di euro, 27 in più rispetto allo scorso anno.
I programmi potranno coprire un'ampia gamma di temi e focalizzarsi su specifici settori del mercato o essere trasversali.
In una nota il Commissario per l'agricoltura e lo sviluppo rurale Phil Hogan ha sottolineato il grande interesse mostrato per questa iniziativa tanto che lo scorso anno le richieste di finanziamento sono state quasi dieci volte superiori rispetto al budget messo a disposizione.
Due terzi dei fondi sono dedicati alla promozione verso i Paesi extraeuropei, con particolare attenzione verso quelle nazioni che mostrano maggiore possibilità di sviluppo per l'export agroalimentare come Canada, Giappone, China, Messico e Colombia.
Rispetto ai programmi rivolti invece ai Paesi Ue, secondo la Commissione dovrebbero essere orientati all'informazione rivolta ai consumatori rispetto all'etichettatura, alle indicazioni geografiche e alle produzioni biologiche.  
Per quando riguarda il sostegno a settori specifici. Particolare attenzione, si legge nella nota della Commissione, sarà rivolta a quei programmi che puntano ad una maggiore sostenibilità degli allevamenti.
Ulteriori fondi saranno invece dedicati a campagne mirate alla promozione dell'alimentazione sostenibile e del consumo di frutta e verdura.
Qui è possibile trovare un elenco delle priorità previste dalla Commissione e dei fondi previsti.
Le proposte possono essere avanzate da un'ampia tipologia di soggetti: per quanto riguarda i programmi cosiddetti "semplici" possono essere presentate da una o più organizzazioni dello stesso Paese mentre per i programmi "multipli" devono essere presenti organizzazioni nazionali di almeno due Stati membri oppure una o più organizzazioni a livello europeo.
Le proposte dovranno essere presentate entro il 12 aprile 2018 attraverso il portale dedicato.

 
 
 

Matteo Tagliapietra


 
 

PianetaPSR numero 68  gennaio/febbraio 2018