PianetaPSR
Giovani

Giovani, premiate le aziende vincitrici della settima edizione del concorso Nuovi fattori di successo

Il concorso mira a diffondere casi aziendali di successo e buone pratiche introdotte da giovani imprenditori agricoli con il contributo dei fondi Feasr.

Si è ufficialmente conclusa la settima edizione del concorso Nuovi Fattori di Successo (NFDS) con la premiazione delle 12 aziende selezionate e la proiezione in anteprima assoluta dei video realizzati per le prime tre aziende vincitrici.
Nonostante la crisi pandemica in atto abbia impedito il consueto evento in presenza all'interno di eventi fieristici di primo piano come fatto nelle precedenti edizioni del concorso, la premiazione è stata comunque realizzata con un evento digitale che ha visto la partecipazione e il saluto iniziale del dott. Paolo Ammassari, dirigente della Direzione Sviluppo Rurale del Mipaaf, e l'intervento dell'On. Herbert Dorfmann, Europarlamentare, membro della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale e presidente dell'Associazione parlamentare europea.  All'evento hanno preso parte anche i rappresentanti delle principali associazioni giovanili di categoria, il cui ruolo nella comunicazione del concorso tra i propri associati è stato fondamentale.

Il concorso

Il concorso Nuovi fattori di successo è indetto da ISMEA all'interno delle attività previste dalla Rete Rurale Nazionale e nasce con l'obiettivo di raccogliere e diffondere casi aziendali di successo o buone pratiche introdotte da giovani imprenditori agricoltori nelle proprie aziende grazie al contributo offerto dai fondi Feasr nell'ambito dei programmi dello sviluppo rurale. 
Il concorso seleziona le migliori aziende attraverso una rodata metodologia appositamente elaborata per valorizzare gli elementi che concorrono a definire un caso come buona pratica nell'ambito dello sviluppo rurale. La valutazione dell'azienda deriva da una quantificazione ponderata di una molteplicità di fattori come il rendimento globale dell'impresa, la sua performance finanziaria, il grado di innovatività organizzativa, commerciale e comunicativa, la sensibilità mostrata nei confronti dell'ambiente, del paesaggio, ma anche il livello di professionalità, la competenza degli operatori e il loro orientamento al mercato.
La settima edizione del concorso ha visto ancora una volta un elevato numero di partecipanti, confermando quindi il livello di iscrizioni della precedente e garantendo una uniforme copertura nazionale in termini di distribuzione geografica dei partecipanti, ma anche una ampia copertura in termini di orientamenti produttivi. Questo importante risultato premia gli sforzi realizzati da ISMEA nell'introdurre una forte semplificazione nelle domande di partecipazione e nell'iter istruttorio insieme ad una più puntuale ed efficace attività di comunicazione.

I vincitori

Per la settima edizione del concorso sono state selezionate 12 aziende provenienti da diverse regioni italiane e operanti nei più rappresentativi comparti produttivi con una particolare attenzione per la diversificazione delle attività produttive, la multifunzionalità e la trasformazione dei prodotti aziendali. 
Inoltre, le prime tre aziende classificate sono state protagoniste di tre documentari in hd girati dal regista professionista Damiano Giacomelli e presentati in anteprima assoluta durante lo stesso evento di premiazione. I video, sottotitolati in lingua inglese e della durata di circa 5 minuti sono visibili attraverso tutti i canali di comunicazione istituzionale normalmente impiegati dalla Rete Rurale Nazionale.   

L'evento di premiazione, gli interventi dei relatori, la proiezione dei docufilm e la breve presentazione delle altre aziende classificate da parte degli stessi imprenditori può essere rivista attraverso il sito della Rete Rurale Nazionale a questo indirizzo.


Di seguito i nomi delle prime tre aziende classificate: 
1° classificato Azienda Di Garbo Daniela, Palermo comune di Castelbuono
2° classificato Azienda cooperativa agricola la villa di Antonio Pensa, L'Aquila comune di Tagliacozzo
3° classificato Società Agricola Terre Grosse di Linda Finotto, Treviso comune di Zenson di Piave. 

Le altre aziende premiate sono: 
Giuseppe Gallo, azienda Terra Madre di Gallo Giuseppe, Campobasso -Fossalto 
Paolo Marostegan, Az. Agr. Al Confin, Vicenza - Camisano Vicentino
Vincenzo Cori, Soc. Agricola Perconti ss, Teramo Cellino-Attanasio 
Saverio Delsante, Società agricola Delsante Elvezio e Saverio SS, Parma - Parma
Nicoletta Bortolin, az. agr. Ell Puner, Belluno - Feltre 
Antonella Marrone, Azienda Hopera di Marrone Antonella, Teramo Roseto degli Abruzzi
Serafina Tandeddu, Azienda agricola Tamada SS, Nuoro - Orgosolo
Gianmario Pes, Azienda agricola di Pes Gianmario, Cagliari, Dolianova
Giacomo Meloni, Società agricola eredi Meloni, Nuoro - Bolotana

 
 

Francesco Piras
f.piras@ismea.it

 
 

PianetaPSR numero 98 gennaio 2021