Home > Pianeta Rurale > Europa > Green Deal, la Commissione lancia consultazione pubblica sugli obiettivi a tutela della biodiversità
Biodiversitā

Green Deal, la Commissione lancia consultazione pubblica sugli obiettivi a tutela della biodiversità

L'iniziativa punta a raccogliere pareri sullo sviluppo di vincoli normativi relativi al raggiungimento degli obiettivi di difesa e ripristino della biodiversitā.

La Commissione europea ha lanciato nei giorni scorsi una consultazione pubblica, che si chiuderā il prossimo 5 aprile, relativa alla definizione di obiettivi legalmente vincolanti per il ripristino delle risorse naturali e della biodiversitā nella UE. 

Il ripristino degli ecosistemi danneggiati, si legge in una nota, rappresenta infatti un elemento chiave della Strategia UE per la Biodiversitā 2030 e del cosiddetto Green Deal europeo, favorendo un aumento della biodiversitā, riducendo e mitigando gli effetti dei cambiamenti climatici, prevendo e contenendo l'impatto dei disastri naturali. Gli obiettivi relativi al recupero delle aree naturali mirano inoltre a migliorare la conoscenza e il monitoraggio degli ecosistemi e dei servizi ad essi collegati, come ha spiegato il Commissario per l'Ambiente, gli Oceani e la Pesca Virginijus Sinkevičius: "L'attivitā umana, negli ultimi decenni, ha alterato in maniera significativa i tre quarti delle terre emerse e due terzi degli oceani, destabilizzando il nostro clima e le risorse vitali e naturali. Recuperare gli ecosistemi naturali č una vittoria tripla per la natura, il clima e le persone. Ci aiuterā a risolvere la crisi della biodiversitā, ridurre i cambiamenti climatici e i rischi di future pandemie. Potrebbe inoltre contribuire a stimolare la ripresa post-pandemia, creando lavoro e crescita sostenibile". La Commissione sta inoltre preparando una valutazione d'impatto per supportare il raggiungimento degli obiettivi di ripristino delle aree naturali e definire i potenziali effetti a livello ambientale, sociale ed economico. 

La consultazione, insieme alla valutazione d'impatto, contribuirā a definire la proposta della Commissione, prevista per la fine del 2021, per la definizione degli obiettivi vincolanti di ripristino delle aree naturali.

 
 

Redazione PianetaPSR

 
 

PianetaPSR numero 98 gennaio 2021