Home > Il punto sui PSR > Una fotografia aggiornata dell'Agricoltura Sociale in Italia
dettaglio di un germoglio su campo coltivato
Agricoltura sociale

Una fotografia aggiornata dell'Agricoltura Sociale in Italia

Al termine della seconda indagine conoscitiva effettuata dal CREA è stata aggiornata la Banca dati che raccoglie le principali caratteristiche delle realtà dell'AS nel nostro Paese. 

Quante sono le realtà di agricoltura sociale (AS) in Italia? Quali sono le caratteristiche strutturali ed organizzative? Come sono gestite? Quali sono le principali attività svolte? Per dare una risposta a queste ed altre esigenze conoscitive su esperienze che negli ultimi 20 anni sono diventate via via più presenti e rilevanti sul territorio nazionale, il CREA Centro di Ricerca Politiche e Bioeconomia (CREA-PB) ha realizzato, nel biennio 2016-2017, insieme all'INAPP (ex. ISFOL), un'indagine conoscitiva nell'ambito del Programma Rete Rurale Nazionale 2014-2020. In seguito, nel 2019-2020 il CREA-PB ha condotto una nuova esplorazione conoscitiva. 

Il tema risulta quanto mai sentito anche in considerazione della emanazione della L. 141/2015 "Disposizioni in materia di agricoltura sociale" che, benché di fatto non ancora operativa per la mancata promulgazione delle linee guida applicative, è stata favorevolmente accolta in quanto ha riconosciuto un'esigenza di chiarezza e di regolamentazione di un settore che, spontaneamente, si è sviluppato partendo dalle esigenze del territorio. 

L'agricoltura sociale è considerata una forma di diversificazione e di multifunzionalità dell'impresa agricola ed è relativa a quelle attività che impiegano le risorse dell'agricoltura per promuovere o accompagnare azioni terapeutiche, di riabilitazione, di inclusione sociale e lavorativa di persone svantaggiate o a rischio di esclusione sociale. Le pratiche di AS sono in grado, in particolare, di generare benefici sia per i destinatari, che per le aree rurali e le comunità locali in cui si svolgono e per la società nel suo complesso.

Le due indagini svolte nei bienni 2016-2017 e 2019-2020, nell'ambito del Programma Rete Rurale Nazionale, hanno permesso di realizzare due rapporti nazionali sull'agricoltura sociale ed una banca dati denominata "Fotografia dell'Agricoltura Sociale in Italia". Il database consultabile al seguente indirizzo agricoltura sociale è online e liberamente consultabile dal novembre del 2018. Nel dicembre del 2020, a seguito della seconda indagine, è stato aggiornato, e ad oggi sono 412 le esperienze di AS in esso incluse e che, in maniera più o meno numerosa, popolano ciascuna delle 20 Regioni italiane. Dal novembre 2021, direttamente dal sito della banca dati dell'agricoltura sociale, c'è la possibilità per ogni operatore di AS di ricevere delle credenziali attraverso le quali compilare in autonomia un questionario online per segnalare la propria azienda. Il CREA-PB attraverso l'elaborazione delle informazioni inviate dagli utenti provvede ad aggiornare il database al fine di fornire una fotografia sempre più esaustiva di questo importante fenomeno.

Accedendo alla banca dati e selezionando la Regione di interesse è possibile consultare le schede informative di ogni singola realtà di AS presente sul territorio. Ogni scheda fornisce informazioni su diversi aspetti quali, ad esempio, i contatti, l'ubicazione, la forma giuridica, l'estensione dell'azienda agricola, le attività svolte, le figure professionali coinvolte, le relazioni con altri soggetti del territorio, i destinatari delle attività, i canali di vendita, ecc.

Oltre a prendere visione delle singole realtà, c'è la possibilità di sfruttare l'applicativo web per fare delle interrogazioni sul database ed ottenere informazioni in forma aggregata. In questo senso si possono visualizzare i dati facendo una ricerca con l'utilizzo delle chiavi di aggregazione (26 criteri), nonché organizzare i dati per "Regione", "Ripartizione Geografica", "Forma Giuridica", "Tipologia di servizio offerto" così come definito dalla Legge 141/2015, "Destinatari delle attività di AS", "Attività connesse", utilizzando gli appositi filtri.

A solo titolo di esempio, come mostrato nella successiva fig. 1, tra i criteri aggregativi è possibile scegliere "canali di vendita dei prodotti agricoli" ed utilizzare il filtro "Regione" che nel caso specifico è  "Abruzzo". In tal modo si visualizza un grafico con le relative percentuali per singolo canale. Si evidenzia che l'applicativo estrae le informazioni anche solo servendosi dei criteri di aggregazione, senza necessità di applicare i filtri.

schermata sito database Agricoltura Sociale
Fig. 1 - Esempio interrogazione database AS
 

La banca dati, come precedentemente evidenziato, consente un continuo aggiornamento delle informazioni ed è un utile strumento per conoscere ed analizzare l'agricoltura sociale in Italia, un fenomeno in crescita ed in continua evoluzione.

 
 

Bibliografia

  • Rete Rurale Nazionale" Rapporto sull'agricoltura sociale in Italia" 2018 ISBN 9788899595807
  • Rete Rurale Nazionale "L'agricoltura sociale: un'opportunità per le realtà italiane Rapporto 2020" 2020 ISBN 9788833851051
 
 

Carmela De Vivo - Marco Gaito

 
 

PianetaPSR numero 107 novembre 2021