PianetaPSR
Gennargentu
Formazione 

Sardegna, un modello di formazione itinerante per lo sviluppo dell'imprenditorialità giovanile nelle aree rurali

L'esperienza del Psr Sardegna al convegno della Società italiana di economia agraria.

Il Complemento di Sviluppo Rurale (CSR) della Regione Sardegna ha delineato la strategia 2023-2027 per il settore agricolo e forestale e per le aree rurali regionali, confermando l'importanza di un qualificato supporto ai giovani per lo sviluppo di attività imprenditoriali adeguatamente pianificate.

La costruzione di tale orientamento è passata per una serie di iniziative che, a partire dal PSR Sardegna 2014-2022, hanno accompagnato i giovani imprenditori agricoli in percorsi di formazione, divulgazione e scambio volti all'accrescimento delle competenze.

grafica sedi Sardegna

Tra questi, particolare importanza ha avuto il percorso denominato RURAL TRAINER, che ha coinvolto complessivamente oltre 1.730 destinatari e ha supportato oltre 400 imprenditori under 40 nella definizione di un business plan della loro attività, anche al fine di elevare la qualità dei progetti presentati a valere sulla sottomisura 6.1. per il primo insediamento e sul "Pacchetto Giovani".

Il progetto si è articolato in attività di orientamento e formazione modulari, che hanno avuto una diffusione capillare sul territorio e hanno riguardato, in particolar modo, le competenze manageriali, progettuali e di marketing necessarie per la pianificazione economica e finanziaria di una start up agricola.

I percorsi formativi sono stati erogati in presenza in 13 sedi territoriali dislocate in tutto il territorio regionale, a favore di piccoli gruppi di 10-15 giovani partecipanti, con l'ausilio di videolezioni e altri strumenti di e-learning. Ai moduli formativi sono seguiti servizi di orientamento personalizzati, finalizzati ad anticipare e risolvere specifiche criticità legate all'interpretazione dei bandi e alla definizione del progetto imprenditoriale, grazie ad un approccio "blended" che ha visto alternarsi attività consulenziali con sessioni di mentoring e business coaching. 

Il progetto di orientamento e formazione itinerante, realizzato in 13 sedi territoriali dislocate in tutta la Sardegna, ha inteso fornire ai numerosi giovani partecipanti una serie di strumenti pratici e concreti per la pianificazione e la gestione manageriale dell'impresa, al fine di rafforzare l'orientamento al mercato dei progetti finanziati e la capacità delle aziende di offrire prodotti e servizi ad alto valore aggiunto, anche attraverso l'adozione di innovazioni, la trasformazione digitale dei processi produttivi e commerciali, la diversificazione in attività complementari e la partecipazione a reti tra imprese. 

 

I seminari hanno riscontrato un'attiva partecipazione dei beneficiari e un livello di gradimento elevato, con una percentuale di utenti soddisfatti pari al 97% e un indice di completamento dei percorsi pari al 94% degli iscritti. Le statistiche sui partecipanti confermano, inoltre, l'emersione di un nuovo profilo di giovane in ingresso nel settore agricolo: gli iscritti erano infatti prevalentemente diplomati (48%) o laureati (34%) ed hanno visto una importante partecipazione femminile (oltre il 36%).


L'innovatività e l'importanza del percorso è stata riconosciuta anche a livello nazionale grazie a numerosi riconoscimenti quali il Premio FORUM PA 2017 tra i "Cento progetti per cambiare la Pubblica Amministrazione" in Italia, con particolare riferimento alla categoria "Agricoltura Intelligente" e il prestigioso PREMIO AIF ADRIANO OLIVETTI, che ha l'intento di diffondere  buone pratiche di percorsi innovativi di apprendimento, ottenendo inoltre dalla Giuria una menzione speciale per l'utilità sociale.

L'intero percorso di formazione e divulgazione realizzato dalla Regione Sardegna, che include anche altre iniziative quali il RURALBUS (autobus itinerante di formazione e divulgazione) e la recente esperienza dell'HACKATHON CAMP, realizzata nell'ambito di una iniziativa promossa dalla Rete Rurale Nazionale con il coinvolgimento dei giovani studenti universitari, è stato di recente oggetto di una comunicazione (Benedetto & Sassu, 2022), presentata in occasione dell'ultimo Convegno della Società Italiana di Economia Agraria (Palermo 29-30 settembre 2022). Le tematiche trattate, relative al ruolo della formazione e comunicazione itinerante, hanno animato la discussione all'interno della sessione che riguardava la transizione ecologica e digitale nelle imprese agro-alimentari e forestali con particolare riferimento ad approcci collaborativi per l'innovazione e la transizione ecologica.   

 
 

Bibliografia

 
 

Nicola Sassu - Assessorato dell'Agricoltura e riforma agro-pastorale della Regione Sardegna 
Graziella Benedetto - Università degli Studi di Sassari 
Valentina Carta - CREA PB Sardegna 

 
 

PianetaPSR numero 125 giugno 2023