1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Pianeta Psr
 
FlexCMP
Bottoni Social

Contenuto della pagina

N.3 - ottobre 2011

Copertina

Primo piano

  1. Così il  valore dei titoli si fa in quattro

    Gli aiuti storici verranno ricombinati con un importo di base più greening, bonus per i giovani e aree svantaggiate - Debuttano il piccolo produttore e l'agricoltore attivo

     
  2. Appesi al "greening" 1,2 miliardi di aiuti

    Così la componente verde obbligatoria incide su un'azienda cerealicola - E il 7% della superficie va riservata alle infrastrutture ecologiche  come siepi, stagni e maggese

     
  3. Sviluppo rurale a prova di risultati

    Bonus e tagli legati agli obiettivi raggiunti - Molte regole comuni con i fondi strutturali ma ai Psr per ora niente deroga sul disimpegno - Per il budget anche criteri storici

     
  4. Più verde e produttiva, la doppia sfida pac

    Le proposte di regolamento presentate dalla Commissione riscrivono in modo sostanziale la politica di sostegno all'agricoltura europea - Ma il negoziato vero comincia ora

     
  5. Norme trasversali, prove di semplificazione

    Il regolamento orizzontale punta ad armonizzare alcune disposizioni applicative tra I e II pilastro dalla condizionalità alla consulenza, controllo e monitoraggio 

     

Il punto sui PSR

Attuazione dei programmi

  1. Nuovo strumento per la progettazione integrata

    L'obiettivo del Sistema messo a punto dalla Rete rurale è raccogliere e convalidare i dati dei progetti integrati territoriali e di filiera - Superati i test, ora diventa operativo

     
  2. Fondi Ue, ora serve uno scatto di reni

    A settembre una lieve crescita sull'uso delle risorse Feasr che tagliano il traguardo del 30% di utilizzo delle risorse.  Ma con questa media non si evita il disimpegno

     

Rete Rurale Nazionale

  1. Un "albo" di progetti trasferibili in azienda

    Successo del concorso Esempi lanciato dalla Rete rurale nazionale per divulgare iniziative innovative nell'ambito dello Sviluppo rurale: 70 i casi ammessi in corsa per i premi 
     

     

Filo diretto con le Regioni

  1. Calabria
    Così la formula Pisl può aggregare i territori

    Al via il bando che mette insieme diversi finanziamenti: 115 milioni destinati all'agroalimenare per realizzare sistemi produttivi locali, distretti agroalimentari e rurali

     
  2. Umbria
    La spesa corre sul binario Asse I -Asse II

    I dati aggiornati a fine settembre confermano una buona performance: erogati 253 milioni di euro pari al 31,87% del programmato - In archivio il rischio disimpegno

     
  3. Trentino
    Le malghe trentine fanno il restyling

    Due nuovi bandi per sostenere  il restauro e la riqualificazione delle strutture dei più avanzati presidi dell'agricoltura di montagna - Le domande entro il  30 novembre

     
  4. Calabria
    L'affitto dà una spinta alla crescita delle imprese

    In 10 anni la dimensione media delle aziende con le terre in locazione è raddoppiata a 11 ettari, spazio ai ventenni - Zootecnia: meno stalle da latte ma più strutturate

     
  5. Abruzzo
    Il "Leader Teramano" diventa il quinto Gal

    Ritenuta illegittima l'adesione dell'Ente Parco Nazionale al Gal "Gran Teramo" - Completata la sezzione dei 5 progetti che hanno a disposizione risorse per 43 milioni di euro

     
  6. Sardegna
    Dote di 10 milioni a favore della diversificazione

    La quota di cofinanziamento è al 50% e l'adesione è stata aperta anche  alle società familiari "allargate" -  Prorogato al 18 ottobre il termine per le domande telematiche

     
  7. Veneto
    I servizi di consulenza partono con due milioni

    Con la delibera del 4 ottobre la Regione ha aperto il bando,  la domanda deve essere presentata entro il 30 novembre - Così funziona il sistema dei contributi

     
  8. Veneto
    Spazio ai progetti di formazione e informazione

    Disponibili tre milioni di euro per contributi che coprono fino al 100% della spesa: per le domande c'è tempo fino al 31 ottobre 2001, iniziative da realizzare entro il 31 gennaio 2013

     
  9. Lombardia
    Sono i giovani i testimonial dell'agricoltura lombarda

    Una grande campagna multimediale per spiegare ai cittadini cos'è e quanto vale il comparto agricolo e come la Regione lo aiuta e lo valorizza attraverso il Piano di Sviluppo Rurale (Psr).

     

Focus: la misura del mese

  1. Con il biologico la redditività ci guadagna

    Bioreport: analisi  Inea mette a confronto il reddito tra aziende convenzionali e aziende bio, un settore in forte crescita. Il ruolo importante svolto dagli aiuti comunitari

     

Sportello giovani

  1. Mix di incentivi per dare strada ai giovani

    Il pacchetto di misure dei Psr è il perno di un sistema di sostegno molto articolato che spazia dal subentro ai progetti di riceca, dal credito all'intervento fondiario

     
  2. Filiera corta, ma molto diversificata

    Il caso di Federico Facciani, 28 anni,  che a Cesena esplora nuove strade: dai vini autoctoni alla vendita  online. E sulla cantina pannelli al posto del vecchio tetto di eternit  

     
  3. Meglio agricoltore che lavorare in un call center

    Svecchiare l'immagine dell'agricoltura che rappresenta una fonte di occupazione e valorizzare chi investe sull'impresa.  Il Presidente Sangiorgio indica la strada per accelerare il turn-over

     

Europa

  1. Così i bilanci aziendali sono Pac-dipendenti

    Un modello microeconomico della Rete Rurale  analizza il peso degli aiuti Ue sul conto economico delle imprese e simula l'impatto delle possibili opzioni della riforma

     
  2. Così il  valore dei titoli si fa in quattro

    Gli aiuti storici verranno ricombinati con un importo di base più greening, bonus per i giovani e aree svantaggiate - Debuttano il piccolo produttore e l'agricoltore attivo

     
  3. Lo Sviluppo rurale non si paga a ettaro

    Bene gli obiettivi di Europa 2020, ma i criteri di riparto delle risorse indicati non sembrano coerenti con il raggiungimento di quei traguardi

     
  4. Appesi al "greening" 1,2 miliardi di aiuti

    Così la componente verde obbligatoria incide su un'azienda cerealicola - E il 7% della superficie va riservata alle infrastrutture ecologiche  come siepi, stagni e maggese

     
  5. Sviluppo rurale a prova di risultati

    Bonus e tagli legati agli obiettivi raggiunti - Molte regole comuni con i fondi strutturali ma ai Psr per ora niente deroga sul disimpegno - Per il budget anche criteri storici

     
  6. Agricoltore attivo, un rebus per pochi

    Chi incassa aiuti diretti fino a 5.000 euro non è toccato dalla norma e non deve documentare nulla: in Italia questa fascia di esenzione comprende l'87,56% degli agricoltori

     
  7. Condizionalità e riserva: opportunità e rischi

    Le condizioni minime ex ante e la premialità di performance rappresentano due importanti novità per lo Sviluppo rurale per qualificare la spesa e raggiungere gli obiettivi 

     
  8. Effetto greening, un verde un po' sbiadito

    La proposta Ue rischia un pericoloso slalom applicativo tra condizionalità e agro ambiente che hanno un ruolo ecologico più incisivo

     
  9. Fondo mutualistico, paracadute salva-reddito

    Previsto dal regolamento sullo Svilupo rurale per la gestione del rischio, comprese le crisi di mercato - Il pagamento compensativo scatta quando la perdita subita dall'azienda agricola supera il 30 %. 

     
  10. Gli ettari ammissibili: istruzioni per l'uso

    Nelle proposte avanzate dalla Commissione europea regole più mirate per l'abbinamento tra superficie e titoli per il pagamento: sotto osservazione i terreni marginali.

     
  11. Più verde e produttiva, la doppia sfida pac

    Le proposte di regolamento presentate dalla Commissione riscrivono in modo sostanziale la politica di sostegno all'agricoltura europea - Ma il negoziato vero comincia ora

     
  12. Norme trasversali, prove di semplificazione

    Il regolamento orizzontale punta ad armonizzare alcune disposizioni applicative tra I e II pilastro dalla condizionalità alla consulenza, controllo e monitoraggio 

     
  13. Amis, il radar che sorveglia i mercati agricoli

    Costituito a Roma presso la Fao il sistema per il monitoraggio dei prezzi e la segnalazione di eventuali anomalie. Si parte con frumento, mais, riso e soia

     

New agriculture

Ambiente

  1. Più aggregazioni per la filiera bosco-legno

    La frammentazione del settore   rappresenta un limite anche all'uso dei fondi Psr - Le esperienze positive delle associazioni in Piemonte e dei consorzi i Lombardia

     
  2. Agricoltura, ruolo chiave nella sfida sul clima

    Il Libro Bianco del Mipaaf analizza il rapporto tra Sviluppo rurale e cambiamenti climatici - Con un saldo positivo sui gas serra il settore rafforza il suo impatto di mitigazione

     

Green economy

Attività connesse

Innovazione

  1. Selezione genetica per ovini scrapie-free

    L'obbligo di iscrizione al piano di eradicazione della Regione sta dando buoni risultati: importanti le ricadute anche sul piano della commercializzazione del latte

     
  1. Caa, arrivano le deleghe taglia-burocrazia

    Dopo la riforma del 2008 alcune Regioni hanno già affidato nuove competenze ai Centri di assistenza agricola e i tempi massimi per le pratiche, oltre i quali c'è il silenzio-assenso

     
 
Logo Mipaaf