Home > Il punto sui PSR > Finanziati 86 progetti per la gestione dei nitrati
LOMBARDIA/1
 
DIRETTIVA UE

Finanziati 86 progetti per la gestione dei nitrati

Ripartiti tra le province i 5,2 milioni attivati con la misura 121 per migliorare lo stoccaggio e il trattamento degli effluenti - Presto l'applicativo informatico per snellire le comunicazioni

Dopo il via libera di Bruxelles alla deroga sui nitrati, La Regione Lombardia ha stanziato 5,2 milioni di euroa favore degli agricoltori lombardi per migliorare la gestione dei nitrati e proteggere così le acque dall'inquinamento. I fondi, ripartiti tra le diverse province in funzione del carico di bestiame, arrivano dal Psr attraverso l'attivazione della misura 121 " Ammodernamento delle aziende agricole - Interventi per la gestione sostenibile degli effluenti di allevamento' del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013.
Le misure ammesse al finanziamento pubblico, che copre i costi di realizzazione,  riguardano  la costruzione, la ristrutturazione e l'ampliamento di strutture di stoccaggio degli effluenti di allevamento; l'acquisto di macchine per la distribuzione degli effluenti a bassa pressione; la realizzazione di impianti per il trattamento e la valorizzazione degli effluenti; la realizzazione di coperture dellestrutture di stoccaggio.
In totale, sono stati già finanziati 86 progetti, la totalità delle domande giudicate ammissibili. Restano per ora in sospeso sette domande di aziende agricole che, operando nell'ambito di aree soggette a vincoli architettonici e paesaggistici, devono ancora acquisire dalproprio Comune il permesso di costruire. Per questi casi, la validità delle domande è prorogata fino al 31 dicembre 2013.
Con questa iniziativa - ha affermato l'assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia, Giulio De Capitani - intendiamo dare una mano agli agricoltori lombardi per adeguarsi alla Direttiva Nitrati che prevede adempimenti particolarmente oneroso. Non solo per gli investimenti materiali necessari per lo stoccaggio e il trattamento degli effluenti, ma anche per la complessa gestione burocratica delle comunicazioni e dei piani operativi che le aziende devono presentare all'ente pubblico. Su questo punto, l'assessore ha annunciato che è in fase di completamento anche il nuovo applicativo informatico che aiuterà le aziende nella presentazione delle comunicazioni sui nitrati.

 

Mario Cariello

 

PianetaPSR numero 12 - luglio e agosto 2012