1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Pianeta Psr
 
FlexCMP
Bottoni Social

Contenuto della pagina

ANTICIPI PAC

Ok Ue per acconto nelle regioni colpite dal sisma

Da agosto di Emilia Romagna, Veneto e Lombardia possono erogare 40 milioni di euro - In arrivo anche una deroga a 10 Paesi (Italia compresa) per le avversità climatiche e la crisi finanziaria

Una boccata di ossigeno finanzario per le aziende agricole colpite dal terremoto in Emilia Romagna, Veneto e Lombardia arriva anche da Bruxelles, che ha autorizzato gli Organismi pagatori delle tre Regioni ad anticipare a partire da agosto 40 milioni di euro di aiuti Pac riferiti alle domande 2012. Il normale calendario prevede invece che questi aiuti comincino a essere pagati agli agricoltori a partire dal 1° dicembra 20121.
Ne ha dato notizia il ministro delle Politiche agricole, Mario Catania: "La Commissione europea ha dato un riscontro positivo alle nostre richieste in favore delle aziende agricole che hanno subito gravi danni a causa dei fenomeni sismici avvenuti nei mesi scorsi. A partire dal prossimo mese, infatti, agli Organismi pagatori delle Regioni interessate sarà consentito di erogare 40 milioni di euro come anticipo sui pagamenti Pac 2012".
La nota del ministero specifica meglio anche il raggio di azione di questa misura.  "Questo anticipo rientra all'interno delle iniziative assunte dal Governo per far fronte alle difficoltà causate dai recenti fenomeni sismici. A beneficiare di questo intervento sono gli agricoltori che hanno le proprie aziende nei Comuni colpiti dal sisma e anche gli allevatori che, sebbene non ricadenti in questi Comuni, consegnano il latte ai primi acquirenti che hanno avuto danneggiato la struttura di conferimento".
Il Comitato di gestione dei Pagamenti Diretti ha dato parere favorevole anche alle proposte della Commissione in merito alla concessione di una deroga a 10 Stati membri (tra cui figura anche l'Irtalia) per l'anticipo del 50% dei pagamenti diretti a decorrere dal 16 ottobre 2012, rispetto alla data ordinaria dell'! dicembre. Anticipo che potrà essere elevato fino all'80% dei pagamenti per le carni bovine relativi alle domande di aiuto del 2012. L'obiettico, in questo caso, è di anticipare un'iniezione di liquidità alle aziende agricole strette nella morsa di condizioni climatiche avverse e della più generale crisi finanziaria. Questa deroga dovrebbe essere formalmente adottata nelle prossime settimane.

 
 
 
 
 
 

PianetaPSR numero 12 - luglio-agosto 2012

 
Logo Mipaaf