Home > Neonicotinoidi, in campo gli esperti dell'Efsa
BENESSERE DELLE API

Neonicotinoidi, in campo gli esperti dell'Efsa

L'Autoritā per la sicurezza alimentare incaricata dalla Ue di valutare il dossier del progetto italiano Apenet: lo studio rivela la potenziale pericolositā di alcuni pesticidi

L'Efsa č stata incaricata dalla Commissione europea di valutare l'informazione scientifica disponibile su alcuni neonicotinoidi (thiamethoxam, clothianidin e imidacloprid) e su fipronil raccolta dalle autoritā italiane nell'ambito del progetto "APENET". Lo studio svolto all'interno del progetto consisteva in monitoraggio e attivitā di ricerca, volti a valutare lo stato di salute delle api in relazione a questi esticidi (per esempio, sono stati valutati gli effetti della dispersione di polveri durante l'irrorazione). L'Autoritā per la Sicurezza Alimentare č stata dunque chiamata a verificare se le nuove informazioni raccolte su questi prodotti richiedano una revisione della valutazione dei loro effetti sulle api.
L'autoritā non ha potuto ricavare conclusioni definitive a causa di alcune imprecisioni nella pianificazione dello studio. Tuttavia, lo studio ha rilevato i potenziali effetti letali o quasi letali dell'esposizione alla polvere generata dall'irroramento con pesticidi e dell'interazione tra il clothianidin e microrganismi patogeni. Ciō fa pensare che potrebbe essere necessaria una rivalutazione della pericolositā per le api delle sostanze thiamethoxam, clothianidin, imidacloprid and fipronil.

 
 
 
 
 
 

PianetaPSR numero 13 -settembre 2012