PianetaPSR
RICERCA & MERCATO

La fragola "Garda" conquista i vivaisti tedeschi

Nuova varietà precoce brevettata dal Cra di Forlì: firmato accordo per la cessione dei diritti di moltiplicazione a due società tedesche per venti anni, si parte con un milione di piantine

Ai tedeschi piacce la 'Garda', varietà di fragola tricolore per il sapore, ma anche per il nome che evoca il più famoso lago italiano. A confermarlo è l'accordo sottoscritto dall'Unità di Ricerca per la Frutticoltura di Forlì del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione (Cra-Frf) con le due aziende tedesche, la Kraege e la MaLe Samenhandel, per la cessione dei diritti di moltiplicazione e commercializzazione in Germania e Austria della varietà precoce di fragola 'Garda'.
Una partita commerciale importante, visto che - a quanto si apprende - l'investimento iniziale previsto è di 1 milione di piantine. "Le due aziende hanno acquisito i diritti non esclusivi per la produzione e vendita di piante di Garda per 20 campagne vivaistiche annuali - spiega Walther Faedi, direttore del Cra-Frf di Forlì, da sempre ricercatore e innovatore di questo frutto - la scadenza del contratto, infatti, è prevista per fine 2034".
Secondo il direttore, la 'Garda' si presenta come una vera novità nel panorama varietale della fragola, selezionata dal progetto cui fanno capo anche l'istituto sperimentale per la frutticoltura di Forlì, la Provincia di Verona, i coltivatori dell'Op Coz e l'Apo Scaligera. Il successo in Germania è facilmente intuibile. Anticipando la maturazione di 15-20 giorni per questioni di latitudine, spiega il ricercatore, la 'Garda' non interferisce sulla fragola tedesca, andando a coprire un periodo più lungo di commercializzazione; una quadratura del cerchio nella sfida per conquistare i mercati del Nord Europa.
Alla precocità, la nuova varietà associa caratteristiche gradite sia ai produttori che ai consumatori. 'Garda' vanta un'elevata consistenza della polpa, un buon grado zuccherino e di acidità, oltre ad un'ottima colorazione e ad una perfetta forma conservata anche nelle piccole pezzature. Importanti anche anche i vantaggi per le imprese, che riguardano la facilità di distacco del frutto dalla pianta, prerogativa che abbatte i costi di raccolta, e la capacità di produrre abbondantemente sia in primavera sia in autunno.
Immessa sul mercato nel 2012, 'Garda' è diventata un'importante realtà produttiva in Veneto dove, nell'area di Verona quest'anno potrebbe rappresentare circa il 20% del totale dei fragoleti. Ma il successo di 'Garda' è dovuto anche all'effetto del nome (ricorda il lago, vicinissimo alla zona di origine della varietà) che ha incuriosito e aumentato i consumatori tedeschi, amanti sia della zona del Garda, sia delle fragole.
Quanto alle due aziende, Faedi ricorda che la Kraege Beerenpflanzen è un'importante realtà vivaistica del Nord-Ovest della Germania che, da oltre 40 anni, moltiplica su circa 100 ettari più di 20 varietà di fragole e lampone. La MaLe Samenhandel, invece, costituita nel 1996, si trova nella Valle del Reno vicino a Karlsruhe ed è una grande realtà per il cosiddetto "strawberry plant business". I due colossi tedeschi si uniscono al gruppo dei tre concessionari italiani Aposcaligera di Verona, Coviro di Ravenna e Vivai F.lli Zanzi di Ferrara, a cui il Cra-Frf ha affidato la diffusione di questa creazione varietale nell'Unione Europea.

 
 
 
 

Sabina Licci

 
 
 

PianetaPSR numero 28 -gennaio 2014