Home > Il punto sui PSR > Nuovo Psr, seconda fase della consultazione online
VENETO
 
CANTIERE VERDE
 

Nuovo Psr, seconda fase della consultazione online

Concluso il ciclo di incontri i rappresentati del partenariato possono intervenire attraverso la pattaforma Web - Le istruzioni per collegarsi e inviare il contributo su strategie e linee d'intervento.

E' in corso la seconda fase della consultazione diretta online per la definizione del nuovo Programma di Sviluppo Rurale del Veneto. Concluso il secondo ciclo di incontri promossi dalla Regione del Veneto, i rappresentanti del Tavolo regionale di Partenariato possono ora intervenire attraverso la piattaforma web presente sul portale www.piave.veneto.it , per inviare i propri contributi sulla strategia e le linee d'intervento proposte dalla Regione.
Per accedere alla consultazione, iniziata il 9 gennaio, Ŕ necessario collegarsi al portale dell'agricoltura veneta ed accedere dalla homepage alla sezione dedicata al nuovo programma 2014-2020. In quest'area sarÓ possibile trovare sia l'accesso alla consultazione, che tutti i documenti ufficiali, le presentazioni e i video degli incontri della "seconda fase" di confronto.
I rappresentanti del Tavolo di Partenariato potranno prendere parte alla consultazione accedendo all'area "Fase 2 - Strategie", inserendo le stesse credenziali usate per la prima fase. All'interno dell'area di lavoro potranno consultare per "PrioritÓ" e "Focus Area" tutte le linee d'intervento previste dalla proposta tecnica regionale.  Saranno possibili due tipi di operazioni: segnalare, tra le linee d'intervento proposte dalla Regione, quelle considerate "non prioritarie" (inserendo la relativa motivazione), e proporre nuovi interventi attingendo alla lista di quelli individuati dall'Unione Europea nel regolamento Feasr, con riferimento alle singole PrioritÓ e Focus area.
La consultazione diretta online terminerÓ il 31 gennaio 2014. Possono partecipare tutti i  rappresentanti che fanno parte del Tavolo regionale di Partenariato per lo Sviluppo Rurale 2014-2020, ma anche tutti coloro che sono coinvolti a vario titolo dalle politiche di sviluppo rurale a livello regionale, che potranno formulare le proprie osservazioni attraverso i rappresentanti di riferimento designati  nell'ambito del Tavolo di Partenariato.

 
 
 

Alessandro Tomasutti

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

PianetaPSR numero 28 - gennaio 2014