PianetaPSR
Rural4Università

Rural4Università 2017 collega Istruzione, Lavoro e Territorio

Una strategia di intervento che offre ai giovani studenti delle Università d'Italia l'opportunità di apprendere direttamente nelle aziende agricole

La Rete rurale nazionale 2014-20, nell'ambito del piano biennale 2017-18 - scheda progetto 2.2 "Rural4Learning, Coltiva la tua passione per la terra"- ha avviato un'iniziativa di divulgazione e trasferimento di conoscenza, che ha lo scopo di rafforzare il collegamento fra il sistema dell'istruzione, il mondo del lavoro e il territorio, per il tramite delle Istituzioni nazionali, regionali e locali.
Rural4Università 2017, alla sua prima edizione, è un'iniziativa pilota realizzata in collaborazione con nove Regioni (Regioni Piemonte, Umbria, Molise, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia; Toscana ed Emilia Romagna, per il tramite dei rispettivi GAL) e con il partenariato socio-economico, che offre informazione online, esperienza sul campo, orientamento e consulenza aziendale sul tema "sviluppo rurale, agricoltura biologica e diversificazione".
L'iniziativa, rivolta a studenti universitari (III anno laurea triennale o I anno laurea magistrale) e docenti di almeno 10 Università d'Italia, ha lo scopo di comunicare opportunità e benefici della politica di sviluppo 2014-20, ponendo l'accento sulle buone pratiche e le esperienze aziendali innovative attuate in ambito regionale.
L'iniziativa Rural4Università è anche finalizzata a fornire alle Regioni un modello di comunicazione esportabile e replicabile nell'ambito dei programmi di sviluppo rurale.
L'attività programmata prevede una prima parte di informazione online, attraverso interventi dal format innovativo: esperti della Rete rurale e professionisti del settore trasferiscono agli studenti universitari le proprie esperienze, conoscenze e buone pratiche, raccontando, in massimo 18 minuti, dieci aspetti chiave che ruotano intorno al tema centrale "agricoltura biologica e diversificazione, colturale e aziendale".

La seconda parte comprende un'esperienza sul campo di durata settimanale "RuralCamp" nella/e regione/i individuata/e per la sperimentazione pilota, con study visit ed esercitazioni pratiche finalizzate all'analisi di casi studio aziendali, che testimoniano la messa in atto di buone pratiche sul territorio connesse al tema dell'agricoltura biologica, filo conduttore dell'iniziativa. Gli imprenditori non si limitano alla diffusione di conoscenza, ma raccontano anche esperienze che hanno avuto un impatto sulla loro vita professionale e innovazioni che sono riusciti a realizzare, con lo scopo di introdurre le nuove generazioni al mondo del lavoro e di sensibilizzarle alle tematiche ambientali e, quindi, al metodo di produzione biologico. Le study visit vengono sempre riprese per essere diffuse nel modo più ampio possibile.

L'ultima parte è dedicata alla sostenibilità e al lavoro e comprende momenti di confronto con operatori istituzionali, professionisti del settore e attori dello sviluppo rurale e laboratori pratici di avvio all'utilizzo di applicativi web per l'elaborazione di modelli di impresa.

Partecipare all'iniziativa Rural4Università non è difficile, ma è necessario avere i requisiti:

  1. Appartenenza dell'Università a una delle nove Regioni partner
  2. Realizzazione di un corso di laurea triennale, di laurea magistrale, di formazione permanente o di uno specifico insegnamento in agricoltura biologica

Nella valutazione delle manifestazioni d'interesse presentate, la Commissione ha stilato una graduatoria pubblicata sul sito della Rete rurale, nella pagina dedicata al progetto rural4learning.

 
Consulta la graduatoria delle Università per la partecipazione all'iniziativa pilota Rural4Università.
 
 
 

Paola Lionetti


 
 
 

PianetaPSR numero 59  marzo 2017