PianetaPSR
foto agricoltore con cassetta di verdura
Farm to Fork

Ue, Parlamento europeo approva testo con raccomandazioni per la strategia Farm to Fork

Per il PE la strategia Ŕ uno strumento per garantire alimenti sani e sostenibili, anche dal punto di vista economico e sociale.

Il Parlamento Europeo, ad ampia maggioranza (452 voti a favore, 170 voti contrari e 76 astensioni), ha approvato una risoluzione non legislativa con le sue raccomandazioni per la nuova strategia Farm to Fork. 

Il documento votato a Strasburgo, accogliendo con favore la strategia "Dal produttore al consumatore", sottolinea l'importanza di regimi alimentari sostenibili, sani e rispettosi degli animali per conseguire gli obiettivi del Green Deal europeo, anche in materia di clima, biodiversitÓ, inquinamento zero e salute pubblica.

La strategia viene definita "un passo importante verso la realizzazione di un sistema alimentare sostenibile, equo, sano, rispettoso degli animali, pi¨ regionale, diversificato e resiliente" e la risoluzione sottolinea "i legami inscindibili tra persone sane, societÓ sane, animali sani e un pianeta sano".

Un concetto olistico di sostenibilità

Uno degli aspetti sui quali insiste maggiormente il testo approvato nei giorni scorsi Ŕ la necessitÓ di garantire una maggiore sostenibilitÓ, ambientale, alimentare e sociale, in ogni fase della filiera alimentare, un risultato ottenibile solo grazie a un ruolo attivo di tutti gli attori della filiera, dall'agricoltore al consumatore.  Dal PE arriva anche la richiesta alla Commissione di intensificare gli sforzi, anche attraverso l'adeguamento delle regole di concorrenza, per rafforzare la posizione degli agricoltori nella filiera, garantendo cosý ai produttori una adeguata redditivitÓ.

Valutazioni d'impatto

In questo senso la risoluzione evidenzia il ruolo fondamentale delle valutazioni d'impatto delle politiche, "parte integrante del processo normativo dell'UE", e in riferimento alle valutazioni d'impatto scientifiche ex ante sottolinea che "dovrebbero includere valide valutazioni ambientali, riguardare le tre dimensioni della sostenibilitÓ (ambientale, economica e sociale, salute compresa) nell'ambito di un approccio olistico e sistemico e considerare gli effetti cumulativi, e dovrebbero includere i costi di una mancata azione in termini di impatto immediato e a lungo termine sulla salute umana, sull'ambiente, sulla biodiversitÓ e sulla sostenibilitÓ generale".

Piano strategico nazionale PAC

La richiesta del PE Ŕ quella che la Commissione approvi esclusivamente i Piani strategici nazionali della PAC che dimostrino un chiaro impegno verso la sostenibilitÓ sotto il profilo economico, ambientale e sociale e siano in linea con gli obiettivi del Green Deal europeo, i pertinenti obiettivi a livello dell'UE e l'accordo di Parigi.

Le principali richieste inserite nella risoluzione:

 
 

Redazione PianetaPSR

 
 

PianetaPSR numero 106 ottobre 2021