PianetaPSR
viale per entrata alla commissione europea
Promozione

Promozione, Commissione lancia bandi 2022 per la promozione dei prodotti agroalimentari

Sono 185,9 i milioni di euro destinati alla promozione dei prodotti agroalimentari dell'UE all'interno e all'esterno dell'Unione. 

La Commissione europea ha lanciato nei giorni scorsi i nuovi bandi per i programmi di promozione agroalimentare, nell'UE e all'estero. I programmi per il 2022, analogamente a quanto accaduto nel 2021, si concentrano in modo particolare sulla promozione di prodotti e metodi che sostengono più direttamente gli obiettivi europei del Green Deal. Questo include la promozione di prodotti biologici, frutta e verdura e agricoltura sostenibile.

Nel complesso sono stati destinati alla promozione 185,9 milioni di euro, di cui 176,4 milioni di euro sono dedicati al cofinanziamento di programmi di promozione che saranno selezionati, mentre la quota restante sarà utilizzata per sostenere le iniziative dell'UE in questo campo.

Le direttrici delle campagne

La politica di promozione, si legge in una nota della Commissione, cofinanzierà campagne in linea con le ambizioni dell'European Green Deal, sostenendo gli obiettivi della strategia Farm to Fork, il piano d'azione UE per il biologico e la comunicazione sull'iniziativa dei cittadini europei "End the cage age". Per esempio, per migliorare la coerenza con l'obiettivo della strategia Farm to Fork di aumentare il consumo sostenibile, tutto il materiale di promozione visiva delle campagne all'interno dell'UE rivolto ai consumatori dovrà fare riferimento alle linee guida dietetiche basate sugli alimenti del paese dell'UE interessato.

Le campagne dovrebbero anche evidenziare gli elevati standard di sicurezza e qualità, così come la diversità e gli aspetti tradizionali dei prodotti agroalimentari dell'UE, compresi i sistemi di qualità dell'UE.

Mercati prioritari

Per le campagne dedicate ai mercati extraeuropei le priorità sono quelle nazioni considerate ad alto potenziale di crescita come il Giappone, la Corea del Sud o il Canada. Ci si aspetta che le campagne aumentino il consumo e la competitività dei prodotti agroalimentari dell'UE aumentandone la riconoscibilità e incrementandone il mercato nel paese in questione.

Le candidature

La possibilità di presentare delle proposte da finanziare è aperta a una vasta gamma di organismi, come le organizzazioni commerciali, le organizzazioni di produttori e i gruppi agroalimentari responsabili delle attività di promozione. I progetti saranno valutati in particolare per quanto riguarda la sostenibilità dei criteri di produzione e di consumo, in linea con gli obiettivi climatici, ambientali e di benessere degli animali della PAC e con la strategia Farm to Fork.

Le scadenze

Le proposte devono essere presentate entro il 21 aprile 2022 attraverso il portale dedicato. La Commissione valuterà le proposte e annuncerà i beneficiari in autunno. L'Agenzia esecutiva europea per la ricerca (REA) fornisce una serie di strumenti per aiutare i candidati a presentare con successo le loro proposte.

Le giornate informative della REA

L'1 e il 2 febbraio 2022, la REA ospiterà una giornata informativa su questi bandi. Il primo giorno sarà dedicato agli aspetti politici come la revisione in corso della politica di promozione e le priorità per gli inviti a presentare proposte del 2022. Il secondo giorno esaminerà lo sviluppo di campagne di successo e includerà sessioni di matchmaking tra potenziali partner di progetto.

 
 
Vai alla pagina delle call.
 
 

Redazione PianetaPSR

 
 

PianetaPSR numero 109 gennaio 2022