PianetaPSR
foto meeting
Rete Europea per la PAC

La nuova Rete Europea si presenta: il primo meeting delle Reti Nazionali

L'incontro organizzato dalla Rete Europea della PAC in collaborazione con la Rete Nazionale croata ha permesso di approfondire e scambiare informazioni sugli obiettivi delle nuove Reti Nazionali. Inoltre, č stata avviata la discussione per la creazione di cluster tematici e forniti aggiornamenti sulle attivitā intraprese, tra cui il concorso Agriculture and Rural Inspiration Award 2023 (ARIA).

La nuova Rete Europea per la PAC ha organizzato, lo scorso 22 marzo ad Omiš, in Croazia, il primo meeting della Reti Nazionali, riunendo i rappresentanti di 24 stati membri.  Quattro i temi principali discussi: approfondimento sull'art. 126 del regolamento (UE) 2021/2115 in merito agli obiettivi previsti per le Reti Nazionali della PAC; presentazione dei risultati dell'esercizio di mappatura delle Reti Nazionali intrapreso dal Contact Point della Rete europea della PAC; verificare la disponibilitā e l'interesse delle Reti Nazionali di creare gruppi di lavoro su tematiche specifiche (cluster tematici), fornire un aggiornamento sulle attivitā della Rete europea e delle Reti Nazionali.

Dopo i saluti delle autoritā croate e del rappresentante della Commissione europea, l'evento ha avuto inizio con la presentazione e l'approfondimento dall'art. 126 del regolamento (UE) 2021/2115 in merito ai sette obiettivi previsti per le Reti Nazionali della PAC.

I sette obiettivi delle Reti per la PAC

- Coinvolgere le persone interessate all'agricoltura, alla silvicoltura e alle aree rurali in tutta l'Unione europea;  
- Fornire opportunitā di networking e di scambio tra pari a livello europeo; 
- Condividere informazioni, comprese le buone pratiche e le opportunitā di finanziamento; 
- Migliorare le competenze;  
- Incoraggiare lo scambio di conoscenze; 
- Sostenere l'adozione di innovazioni in agricoltura;
- Rafforzare gli approcci AKIS.

L'attivitā č stata svolta dapprima in sessione plenaria e successivamente trattata in quattro sessioni di lavoro parallele. Nelle sessioni di lavoro parallele i partecipanti sono stati divisi in gruppi di lavoro e moderati dallo staff della Rete Europea per le diverse tematiche (attuazione dei PSN, innovazione, valutazione e comunicazione). Le sessioni di lavoro hanno permesso di approfondire le varie tematiche, identificare le opportunitā ma anche le sfide e le criticitā rispetto alle quali orientare le future attivitā della Rete europea e delle Reti Nazionali. 

Nel pomeriggio, si č svolta la sessione di lavoro relativa ai cluster tematici nel corso della quale sono state introdotte le tematiche oggetto d'intervento ed esplorata la possibilitā di creare gruppi di lavoro ad hoc per lo scambio di esperienze. L'attivitā ha permesso di identificare i cluster tematici d'interesse nell'ambito dei quali promuovere attivitā di networking: AKIS ed innovazione; Comunicazione (per coinvolgere le parti interessate del primo pilastro e diffondere i progressi dei PSP); Long-Term Vision; Rural Pact, Rural Observatory; Rural Youth and generational renewal; Smart villages and digitalisation of agriculture; Green architecture and eco-schemes; PAC monitoring and evaluation.

La giornata di lavoro č proseguita con la presentazione da parte della Rete europea e delle Reti Nazionali delle principali attivitā realizzate e programmate per il 2023, in tale contesto, la Rete europea ha presentato il concorso Agriculture and Rural Inspiration award 2023 (ARIA),  concorso che quest'anno sarā incentrato sulle Rural stakeholder skills (in occasione dell'European year of skills 2023), e vedrā i concorrenti confrontarsi sulle seguenti quattro tematiche: Smart & Competitive agriculture, Environmental protection,  Socio economic fabric of rural areas, Rural stakeholder skills. 

La giornata di lavoro č terminata con l'intervento della rappresentante della Commissione europea Antonia Gámez Moreno della DG AGRI, la quale dopo aver ringraziato i partecipanti per il lavoro svolto, ha ricordato il rilevante contributo fornito dalle Reti nazionali per le attivitā di networking con la Rete europea e l'importante ruolo alle quali queste sono chiamate nello scambio di esperienze per il miglioramento dell'attuazione dei PSP.

 
 

Massimiliano Piattella 
ISMEA-RRN

 
 

PianetaPSR numero 124 maggio 2023