Home > Mondo agricolo > Bio, annunciati i finalisti degli EU Organic Awards
cover eu awards
Biologico

Bio, annunciati i finalisti degli EU Organic Awards

Selezionati tre candidati per ogni categoria provenienti da 11 Paesi: tre i finalisti italiani. 

Nelle scorse settimane sono stati annunciati i i finalisti dell'edizione 2023 degli EU Organic Awards, i premi europei per il biologico: per ciascuna delle otto categorie sono stati selezionati i tre migliori progetti, per un totale di 24 finalisti provenienti da 11 Paesi dell'UE. I vincitori saranno annunciati durante la cerimonia ufficiale di premiazione che si terrŕ a Bruxelles il 25 settembre.

Il concorso č stato organizzato congiuntamente dalla Commissione europea, dal Comitato economico e sociale europeo, dal Comitato europeo delle Regioni, dal COPA-COGECA e da IFOAM Organics Europe. La giuria del premio č composta da rappresentanti di queste organizzazioni, nonché del Parlamento europeo e del Consiglio dell'UE.

I finalisti sono stati selezionati tra quasi 100 candidature provenienti da tutta Europa, con una maggiore presenza di candidature dell'Europa centrale e del Baltico rispetto all'anno scorso.

Il premio

Gli EU Organic Awards sono stati lanciati per la prima volta nel 2022 come parte di un impegno preso nel Piano d'azione per lo sviluppo della produzione biologica, con l'obiettivo di riconoscere l'eccellenza lungo tutta la catena del valore del biologico, dagli agricoltori ai ristoranti, dalle PMI ai biodistretti. 

Il concorso prevede 7 categorie e 8 premi individuali, che mirano a individuare progetti eccellenti, innovativi, sostenibili e stimolanti che producono un reale valore aggiunto per la produzione e il consumo di prodotti biologici. L'iniziativa č aperta a qualsiasi attore o istituzione della catena del valore biologica e la giuria seleziona i vincitori di ogni categoria valutando i progetti in base ai criteri orizzontali del premio.

Questi i finalisti dell'edizione 2023:

Miglior agricoltore biologico (donna)

  • Małgorzata Pucer (Pasiekapucer) - Barciany, Polonia
  • Céline Clenet (La Casseline) - Cassel, Francia
  • Clara Benito Pacheco (Entrelobas) - Serrada de la Fuente, Spagna

Miglior agricoltore biologico (uomo)

  • Roberto Giadone (Natura Iblea) - Ispica, Sicilia, Italia
  • Thomas Moschos (Azienda agricola Moschos) - Kastoria, Grecia
  • Mikhaylo Haliv (Tomelloso) - Ciudad Real, Spagna

Migliore regione biologica

  • Dordogna, Francia
  • Centro-Val di Loira, Francia
  • Burgenland, Austria

Migliore città biologica

  • BioStadt Bremen, Germania
  • Hajdúnánás, Ungheria
  • Cittŕ di Vienna, Austria

Miglior "bio-distretto" biologico

  • Bio Regiăo de S. Pedro do Sul, distretto di Viseu, Portogallo
  • Idanha-a-Nova, Beira Baixa, Portogallo
  • Biodistretto della Via Amerina e delle Forre, Civita Castellana, Italia

Migliore PMI di trasformazione di alimenti biologici

  • Fürstenhof GmbH - Finkenthal, Germania
  • The Merry Mill - Vicarstown, Contea di Laois, Irlanda
  • Ekološka kmetija Kukenberger - Trebnje, Slovenia

Miglior rivenditore di alimenti biologici

  • Valle y Vega Cooperativa Agroecológica de Granada - Churriana de la Vega, Andalusia, Spagna
  • Gut Wulksfelde- Tangstedt, Amburgo, Germania
  • NaturaSě Conegliano - Conegliano, Veneto, Italia

Miglior ristorante/servizio alimentare biologico

  • Luftburg - Kolariks Freizeitbetriebe GmbH - Vienna, Austria
  • Tenuta di campagna Trnulja - Lubiana, Slovenia
  • Biohotel St. Daniel - Štanjel, Slovenia
 
 

Redazione PianetaPSR

 
 

PianetaPSR numero 126 luglio/agosto 2023