Home > PAC post 2020 > Le capacità di governo e azione degli attori degli AKIS in Europa: quali necessità di rafforzamento?
grafica RICA
AKIS

Le capacità di governo e azione degli attori degli AKIS in Europa: quali necessità di rafforzamento?

La necessità di accompagnare i processi di rafforzamento degli AKIS ha portato a condurre una analisi dei fabbisogni nell'ambito del progetto europeo modernAKIS, che facesse emergere i temi e le attività ritenute prioritarie.

Nell'ambito della Politica Agricola Comune 2023-2027, il Sistema della conoscenza e innovazione (AKIS) ha acquisito una propria dignità politica (Cristiano, 2020) grazie all'introduzione di vere e proprie strategie di sviluppo dedicate all'interno dei Piani Strategici (PS) della PAC, in cui vengono delineati l'approccio e le azioni di rafforzamento dell'AKIS di ogni Stato membro (SM) e il suo contributo agli obiettivi politici trasversali e specifici. 

Tuttavia, come testimoniato da recenti studi (Aparicio Montero et., al. 2019; Birke F. et al, 2022) e dalla maggior parte delle analisi di contesto dei PS PAC 2023-2027, emerge ancora in tutta Europa un'esigenza diffusa di rafforzare le capacità sistemiche di governo e azione per lo sviluppo e l'innovazione dei sistemi agricoli e forestali e delle aree rurali, da parte dei responsabili politici, degli organi di governo dei PS della PAC e degli altri attori dell'AKIS (imprenditori agricoli, consulenti, enti di ricerca e così via).

Al riguardo, il progetto Horizon Europe modernAKIS (modernisation of Agriculture through more efficient and effective Agricultural Knowledge and Innovation Systems) sostiene lo sviluppo delle capacità degli organi di governo delle strategie AKIS di tutta Europa e dei diversi attori chiave dei sistemi agricoli che fanno parte del suo network. Il loro coinvolgimento nelle azioni di modernAKIS ne favorirà l'azione per il cambiamento e il rafforzamento dei propri AKIS, rendendoli più efficienti per contribuire al raggiungimento di un'agricoltura più moderna, resiliente, sostenibile e competitiva in Europa. 
A questo proposito, recentemente è stata condotta un'analisi dei fabbisogni di rafforzamento delle capacità sistemiche degli attori dell'AKIS. Si tratta di un'attività fondamentale dell'approccio multiattore del progetto modernAKIS, teso a definire dei percorsi su misura di sviluppo di tali capacità, definendo i cosiddetti Percorsi trasformativi dell'AKIS (TAJ secondo l'acronimo inglese).

All'analisi hanno preso parte 101 attori degli AKIS provenienti da tutti gli SM, tra gli iscritti alla rete del progetto a settembre 2023. 

La valutazione dei fabbisogni è stata sviluppata in tre fasi principali: 1) rilevazione, realizzata attraverso una survey, 2) analisi dei dati, 3) restituzione dei risultati e definizione delle priorità dei temi di rafforzamento delle capacità realizzata durante l'assemblea generale degli organismi di coordinamento dell'AKIS, organizzata a Zagabria il 7 e 8 Novembre scorsi. 

In base ai risultati, come mostra la Figura 2, i temi ritenuti più importanti riguardano il sostegno all'innovazione (36%) e i servizi di consulenza aziendale (38%), seguiti dai gruppi operativi (33%) e dallo scambio di conoscenze e informazioni. Inoltre, anche la progettazione e l'attuazione delle strategie AKIS, così come la progettazione e l'organizzazione degli organismi di coordinamento AKIS, sono ritenuti di particolare rilevanza.

 

Evidentemente, la novità di alcuni argomenti, come i servizi di supporto all'innovazione e gli organismi di coordinamento dell'AKIS, hanno influenzato le risposte degli intervistati, che hanno ritenuto più urgente una loro definizione nel contesto della realizzazione delle strategie AKIS. 

I partecipanti all'indagine hanno, inoltre, sollevato l'esigenza di discutere i seguenti temi: miglioramento delle conoscenze e competenze dei consulenti, realizzazione di esperienze transfrontaliere e visite incrociate; digitalizzazione e implementazione di piattaforme per la condivisione delle esperienze, parità di genere e adozione di una prospettiva sistemica nelle strategie dell'AKIS.

Sulla base dei risultati di questa analisi, insieme agli organismi di coordinamento degli AKIS europei, che hanno preso parte all'Assemblea generale del progetto, si è realizzato un esercizio di prioritizzazione degli argomenti emersi, finalizzata alla co-costruzione delle attività di rafforzamento delle capacità per l'anno 2024 (Figura 4).

In particolare, la prioritizzazione effettuata ha portato ad individuare come prioritari l'integrazione dei servizi di consulenza (17%), lo scambio di conoscenze e all'informazione (13%) e i servizi di supporto all'innovazione (11%). Pertanto, nonostante la novità, la progettazione del ruolo e delle funzioni degli organismi di coordinamento AKIS è stata ritenuta meno prioritaria, probabilmente perché in alcuni SM si è già provveduto ad una riflessione in merito all'architettura da dare a tale struttura.

È interessante notare che il terzo argomento ritenuto rilevante è stato la progettazione e l'attuazione di approcci strategici per il rafforzamento dell'AKIS (9%), per il quale è richiesto lo sviluppo di strumenti e metodi di M&V. 

In linea con i risultati del sondaggio, si evidenzia un minore interesse per le interconnessioni tra le strategie AKIS e gli obiettivi trasversali e specifici della PAC, dove i dati indicano che i temi più rilevanti per il 2024 sono gli obiettivi specifici su modernizzazione (12%), azioni di contrasto ai cambiamenti climatici che congiuntamente alla tutela ambientale ottengono un 10% e, infine, l'aumento della competitività (6%). 

Per tradurre tali temi in attività concrete, si è ritenuto di maggiore interesse la prosecuzione del compendio di AKIS-in-Practice! (13%) - un rapporto annuale su pratiche relative a diversi aspetti dell'AKIS (es. costi standard, formazione, funzionamento degli organismi di coordinamento degli AKIS) già in atto in Europa; i laboratori di co-costruzione (12%) e lo sviluppo di metodi e strumenti di monitoraggio e valutazione (11%). Minore, invece, è l'interesse per i seminari/formazione (9%) e per i workshop nazionali (7%) e internazionali (8%).

Conclusioni

I risultati dell'analisi dei fabbisogni degli organismi di coordinamento degli AKIS e degli altri attori europei restituiscono un quadro complesso che lascia intendere l'avvenuta maturazione di una maggiore consapevolezza in materia di AKIS e la volontà di confronto internazionale per lo scambio di conoscenze e di esperienze attraverso cui apprendere e sviluppare nuove soluzioni. 

Di fatto, l'attenzione degli attori è spostata verso temi concreti legati alle scelte da fare in relazione all'attuale fase di implementazione delle strategie di rafforzamento degli AKIS: organizzazione della governance, implementazione dell'approccio strategico, definizione dei budget, messa a bando degli interventi e gruppi operativi. 

Inoltre, la correlazione tra la definizione degli indicatori target e i costi dei diversi interventi spiega, anche, la particolare attenzione al monitoraggio e alla valutazione delle strategie dell'AKIS. 

Questo sembra motivare, anche, la minore attenzione al tema del contributo delle strategie di rafforzamento degli AKIS agli obiettivi specifici della PAC, che appare, al momento, meno rilevante.  

Vi sono, inoltre, temi, quali l'organizzazione dei servizi di supporto all'innovazione e l'integrazione dei consulenti nell'AKIS, la cui novità ha certamente influenzato le risposte degli intervistati, che hanno ritenuto più urgente una loro definizione nel contesto della realizzazione delle strategie dell'AKIS. 

Il progetto modernAKIS, grazie al coinvolgimento degli attori chiave dell'AKIS ha consentito di avere un quadro aggiornato dei fabbisogni di rafforzamento emergenti ma, certamente, non definitivo. La reiterazione di questo metodo di indagine, su base annuale, consentirà, infatti, di aggiornare i temi da affrontare e le attività europee e nazionali proprio sulle esigenze specifiche degli organismi di coordinamento, per riuscire a costruire congiuntamente i percorsi di trasformazione degli AKIS. 

Il valore aggiunto di tale approccio risiede proprio nel costante dialogo con gli attori chiave, e nella strutturazione di percorsi su misura.

 
 

Bibliografia

Per restare aggiornato ed essere coinvolto sulle attività del progetto, aderisci alla rete modernAKIS!
Per restare aggiornato ed essere coinvolto sulle attività del progetto, aderisci alla rete modernAKIS!
 

Simona Cristiano, Valentina Carta 
CREA-PB

 
 

PianetaPSR numero 129 dicembre 2023