Home > Pianeta Rurale > Rete Rurale Nazionale > Forum Leader Giovani 2023 - Immagina il futuro delle aree rurali
locandina evento
Giovani

Forum Leader Giovani 2023 - Immagina il futuro delle aree rurali

L'iniziativa promuove la partecipazione attiva dei giovani allo sviluppo di nuove idee per rendere le aree rurali più accoglienti, competitive e sostenibili.

La Rete Leader, in collaborazione con il gruppo dei GAL dell'associazione Scuola Italiana di Sviluppo Locale, ha sostenuto l'organizzazione della seconda edizione del Forum Leader Giovani, che si è svolta nel mese di novembre 2023.  L'iniziativa, rivolta a giovani di età compresa dai 18 ai 29 anni, è stata articolata in tre fasi: una prima sessione di formazione obbligatoria online (dal 9 al 17 novembre 2023), l'esperienza in campo presso i GAL ospitanti (dal 19 al 22 novembre) e la partecipazione all'evento conclusivo a Venezia (23 novembre). 

Questo percorso di formazione gratuita ha consentito a 28 giovani talentuosi, provenienti da tutta Italia e che hanno avuto modo di collaborare direttamente alle attività di un GAL o di operare nell'ambito di progetti da essi sostenuti, di approfondire le tematiche inerenti alle politiche Ue per lo sviluppo locale nelle zone rurali. 

In particolare, la fase di formazione specifica (dal 9 al 17 novembre 2023) è stata incentrata sui temi oggetto dei laboratori territoriali (smart village, welfare di prossimità, agricoltura sociale, progetti di comunità, rigenerazione sostenibile, servizi ecosistemici e valorizzazione del patrimonio forestale). Obiettivo prioritario di questo primo step formativo è stato quello di fornire ai candidati ammessi strumenti utili allo sviluppo di competenze per ideare e realizzare proposte progettuali in chiave smart, capaci di cogliere opportunità e soluzioni offerte dalle tecnologie digitali, per:

  • l'introduzione di approcci innovativi (organizzativi, di processo, prodotto, sociale); 
  • lo sviluppo dell'economia circolare e inclusiva in vari settori (economici, turistici, ambientali, socio-culturali);
  • il miglioramento della qualità della vita.
 
Incontro preliminare di presentazione dei gruppi di lavoro e di condivisione delle idee progettuali elaborate
Incontro preliminare di presentazione dei gruppi di lavoro e di condivisione delle idee progettuali elaborate


I partecipanti, suddivisi in quattro gruppi, hanno successivamente preso parte ai laboratori territoriali (dal 9 al 17 novembre 2023), immergendosi nelle realtà rurali per comprenderne le dinamiche locali e identificare possibili percorsi di sviluppo sostenibile. Questa fase ha permesso ai giovani partecipanti di interagire con le comunità locali, apprendere dalle loro esperienze e integrare tali conoscenze nelle loro idee progettuali. Ogni gruppo di lavoro è stato affiancato da un tutor e da un referente tecnico, esperto nel settore, per garantire una guida efficace e un supporto specializzato. 

Il gruppo di lavoro del laboratorio "Innovazione e professionalità, lavoro e inclusione" ha sviluppato il progetto "Smart Family" nei territori del GAL Valle Brembana 2020. Composta da Tommaso Fumagalli, Alex Gallina, Giuseppe Riparo, Michele Speciale, Marta Tosi, Anna Valk, la squadra ha focalizzato l'attenzione sull'implementazione di soluzioni innovative per migliorare la vita familiare. Questo progetto mira a integrare la tecnologia per ottimizzare le dinamiche familiari, promuovere l'inclusione e supportare nuovi modelli di lavoro e professionalità. 

Nel contesto del GAL LAGO di COMO, il gruppo di lavoro del laboratorio "Esperienze di valorizzazione del patrimonio forestale: biomasse, servizi ecosistemici e contrasto al deperimento forestale" ha ideato il progetto "ECoForeST - Energia Compensazioni Formazione Salute Turismo". Composto da Erica Abbiati, Fabiola Brambilla, Davide D'Orazio, Francesco Fanelli, Salvatore Realmuto, Luigi Vallome, Francesco Vintaloro, il team si è concentrato sulla valorizzazione sostenibile delle risorse forestali. Il progetto punta a creare nuove sinergie tra le risorse territoriali per promuovere energia sostenibile, formazione, salute e turismo.

Nel cuore del GAL Escartons e Valli Valdesi, il gruppo di lavoro del laboratorio "Idee giovani: progettare uno Spazio Generativo" ha dato vita al progetto "PelliceLab (PLab)". Composto da Gionata Odasso, Alberto Damiani, Gianmarco Evangelisti, Cristoforo Cristian Musso, Alessia Nalbone, Riccardo Prosperi, Gioanna Serio, Chiara Zannelli, il gruppo ha espresso la sua creatività nella progettazione di uno spazio che funge da incubatore per idee giovani. Questo laboratorio intende promuovere l'innovazione e la collaborazione tra giovani talenti, contribuendo allo sviluppo sostenibile del territorio.

Il gruppo di lavoro del laboratorio "Riabitare i territori periferici" ha sviluppato il progetto "Giovani dentro - Senza chiudere la porta" nei territori del GAL Maiella Verde. Composto da Walter Balicco, Gabriele Cianca, Antonio Maria Correnti, Nicoletta Di Placido, Giulia Marino, Guido Sannino e Stefano Trapletti, il team si è concentrato sulla riabilitazione e valorizzazione delle aree periferiche. Il progetto ha lo scopo di coinvolgere i giovani nel ripensare e riabitare tali territori, senza chiudere la porta a nuove opportunità e sviluppi sostenibili.

Queste idee progettuali hanno rappresentato un esempio tangibile dell'impegno e della creatività dei gruppi di lavoro nei rispettivi laboratori territoriali, contribuendo a promuovere la creazione di una visione smart delle aree rurali interessate. 

I risultati dei laboratori, rappresentati dall'elaborazione di una idea progettuale, sulla base delle linee guida fornite durante le sessioni di formazione, dalla creazione di un video di narrazione delle esperienze nei territori dei GAL ospitanti e dalla realizzazione di una sintesi dell'idea progettuale, sono stati condivisi dai diversi gruppi tematici nel corso della sessione plenaria a Venezia (22 novembre 2023). Gli elaborati sono stati oggetto di valutazione da parte di una giuria di esperti, con riferimento a criteri relativi alla coerenza dell'idea progettuale, alla completezza della descrizione, alla carica innovativa della soluzione smart, alla qualità del video e alla chiarezza espositiva.  

Durante la giornata di apertura del Congresso Nazionale del Forum Leader 2023, che si è svolta il 23 novembre 2023 presso l'Aula Magna Tolentini dell' Università Architettura Venezia, i gruppi hanno avuto modo di presentare i lavori realizzati ad una vasta platea; i risultati della valutazione hanno riconosciuto come vincitore il gruppo del laboratorio "Idee giovani: progettare uno Spazio Generativo" con il progetto "PelliceLab (PLab)" le cui attività sono state svolte nel territorio del GAL Escartons e Valli Valdesi.

 
Gruppo di lavoro vincitore del Forum leader Giovani 2023 con il progetto "PelliceLab (PLab)" realizzato nel territorio del GAL Escartons e Valli Valdesi.
Gruppo di lavoro vincitore del Forum leader Giovani 2023 con il progetto "PelliceLab (PLab)" realizzato nel territorio del GAL Escartons e Valli Valdesi.


La cerimonia di premiazione dell'evento è stata un momento significativo, durante il quale è stato riconosciuto il talento e l'impegno straordinario dei partecipanti nel contribuire a plasmare un futuro sostenibile per le comunità rurali coinvolte. Questo momento ha sottolineato il valore della collaborazione multi-regionale, evidenziando come l'unione di idee fresche e prospettive diverse possa generare la creazione di soluzioni creative e tangibili.

L'iniziativa ha fornito una prova concreta che il superamento delle sfide nei territori rurali richiede un approccio integrato e la partecipazione attiva di diverse comunità. La diversità di esperienze e punti di vista ha arricchito i progetti, consentendo la creazione di soluzioni che rispecchiano le reali esigenze delle comunità rurali. La premiazione, non solo ha celebrato il successo di un singolo progetto, ma ha sottolineato l'importanza di continuare a promuovere la collaborazione e l'innovazione per affrontare le sfide in evoluzione nelle aree rurali.

Questa esperienza ha sicuramente gettato le basi per ulteriori progetti collaborativi e ha ispirato i partecipanti a continuare a lavorare insieme per costruire comunità rurali resilienti e sostenibili, dimostrando che il futuro di questi territori è nelle mani di coloro che sono disposti a condividere idee e a collaborare per il bene comune.

 
 

Per approfondimenti

 
 

Chiara Salerno 
CREA-Centro di ricerca Politiche e Bioeconomia 

 
 

PianetaPSR numero 130 gennaio 2024