Home > Il punto sui PSR > Una "borsa telematica" per l'ortofrutta biologica
TELEMATIC BIO

Una "borsa telematica" per l'ortofrutta biologica

Al via la fase sperimentale del progetto Bmti- Mipaaf per la compravendita online dei prodotti freschi certificati - Oltre ai consumatori si punta al target della ristorazione collettiva

La piattaforma "TelematicBio" nasce con l'obiettivo di promuovere i prodotti biologici nella ristorazione collettiva e nei confronti del cittadino-consumatore. TelematicBio è il mercato telematico sperimentale per la negoziazione di prodotti ortofrutticoli biologici freschi prodotti in Italia, realizzato da Borsa Merci Telematica Italiana S.c.p.A. (BMTI) d'intesa con il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. La nuova piattaforma telematica consente agli acquirenti di entrare in contatto diretto con i venditori per acquistare tutti i prodotti ortofrutticoli freschi certificati biologici. La possibilità di rivolgersi a dei "facilitatori", che hanno la funzione di agevolare la messa in contatto delle due parti, rende la negoziazione ancora più semplice.
L'iniziativa nasce dall'esperienza della Borsa Merci Telematica Italiana (vedi box), sulla quale è già possibile contrattare molti prodotti biologici, tra i quali frumento duro, frumento tenero, mais, vino confezionato, olio, ecc... Vista la peculiarità dei prodotti appartenenti al settore ortofrutticolo si è ritenuto necessario partire da una fase "sperimentale" per sensibilizzare e coinvolgere gli operatori del settore e avvicinarli a un nuovo strumento che faciliti l'incontro tra domanda e offerta e che contribuisca a una maggiore trasparenza del mercato.
Il progetto vede il coinvolgimento di SINAB ed ISMEA, che collaborano con BMTI, per la realizzazione e diffusione di analisi sul comparto ed in particolare sui prezzi dei prodotti ortofrutticoli biologici.
Vediamo meglio quali sono le caratteristiche di questo sistema. Il primo elemento da sottolineare è che l'iscrizione non comporta alcun costo e può essere effettuata compilando il modulo on-line sul sito www.telematicbio.it. E' prevista una verifica dei requisiti delle aziende venditrici e acquirenti che inoltrano la domanda di iscrizione (l'iscrizione nell'Albo nazionale delle aziende biologiche tenuto dal SIAN, visure camerali, protesti, etc.). In caso di esito positivo, l'operatore viene accreditato ed ha la possibilità di accedere al sito, inserendo il proprio nome utente e password negli specifici spazi, scelti al momento dell'iscrizione. L'operatore può, a questo punto, iniziare ad effettuare proposte di vendita o di acquisto.
In particolare, da una parte i venditori caricano sul sito i propri prodotti con il relativo listino prezzi, fornendo anche informazioni sulle caratteristiche qualitative dei prodotti, sulla quantità minima o massima disponibile, sulle modalità di consegna/ritiro dei prodotti e sui tempi e modalità di pagamento; dall'altra gli acquirenti ne prendono visione e possono richiedere, nel caso lo ritengano utile, ulteriori dettagli di loro interesse in fase di trattativa. I venditori possono inserire proposte di vendita sia di singoli prodotti che di mix di differenti prodotti, aggiornando e modificando periodicamente il listino. La compilazione di alcuni campi è facilitata dalla presenza di menù a tendina.
Una volta completato l'ordine di acquisto, la piattaforma telematica genera un documento riepilogativo, il "prestabilito di contratto". La fase successiva di stipula del contratto definitivo avviene al di fuori della piattaforma telematica.
Gli operatori iscritti al Mercato, hanno la possibilità di visualizzare le proposte di vendita dall'home page del sito. La ricerca può essere effettuata per prodotto o per venditore.
Per avere un supporto nelle varie fasi di utilizzo della piattaforma, si può consultare la guida presente nella barra degli strumenti sulla home page del sito.

La Borsa Merci Telematica Italiana (BMTI)

www.bmti.it
BMTI è stata istituita ufficialmente dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali con il Decreto n. 174 del 6 aprile 2006 , successivamente modificato dal D.M. n. 97 del 20 aprile 2012.
La Borsa Merci Telematica Italiana ha l'obiettivo di assicurare efficienza e razionalità ai mercati determinando, in tempi rapidi e in modo trasparente, i quantitativi scambiati ed i prezzi realizzati.
Il sistema della BMTI, tra i più avanzati a livello mondiale, consente per la prima volta di contrattare telematicamente da postazioni remote i prodotti agricoli, agroenergetici, agroalimentari, ittici e i servizi logistici
Attualmente la contrattazione telematica è attiva in 55 mercati riferiti principalmente ai settori dei cereali, lattiero caseari, carni, olio, vino, ortofrutta e concimi minerali. Inoltre sono in via di attivazione i mercati telematici del Pesce azzurro, del Legname.
Ogni mercato è disciplinato da un apposito Regolamento Speciale, redatto con l'ausilio del rispettivo Comitato di Filiera (composto da operatori appartenenti a tutte le categorie della filiera). Il Regolamento Speciale viene poi adottato dalla Deputazione Nazionale che è l'organo che ha funzioni di indirizzo generale e vigilanza della Borsa. La Deputazione Nazionale è composta da rappresentanti del Mipaaf, del Mse, della Conferenza Stato-Regioni, di Unioncamere e di Ismea.
Ad oggi sono stati registrati 67.941 contratti, 6.747.292 tonnellate scambiate e 1.939.320.447  euro transati.
Grazie alla BMTI, la Borsa non si muove più su rilevazioni e stime di prezzi, ma su prezzi reali, determinati dall'asta continua tra domanda e offerta. La Borsa Merci Telematica Italiana elabora, infatti, ogni settimana un listino contenente le quotazioni dei prodotti agricoli ed agroalimentari scambiati all'interno della piattaforma telematica di contrattazione.
 
 
 

Annibale Feroldi - Direttore di BMTI S.c.p.a.

 
 
 

PianetaPSR numero 14 - ottobre 2012