Home > Il punto sui PSR > Calamità naturali, apertura condizionata del bando
Regione Lazio
 
MISURA 126

Calamità naturali, apertura condizionata del bando

Stanziati oltre 5,5 milioni per i danni causati dalle nevicate di febbraio, ma per essere operativa la modifica del Psr è in attesa del via libera Ue - Le domande vanno presentate entro il 18 dicembre

Lo scorso 31 maggio nel corso della riunione annuale del Comitato di Sorveglianza (CdS) in cui è stata approvata la Relazione Annuale di Esecuzione (Rae) per l'annualità 2011 del Psr Lazio, l'Autorità di Gestione (AdG) ha contestualmente presentato alcune proposte di modifica relative al Psr 2007-2013. Tra le varie modifiche, ancora al vaglio dei competenti Servizi della Commissione Europea, è stata prevista l'introduzione della Misura 126 "Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e introduzione di adeguate misure di prevenzione".
Fiduciosa nell'approvazione della misura e con l'intento di precorrere i tempi amministrativi, l'Autorità di Gestione ha elaborato ed emanato un Bando Pubblico (Deliberazione di Giunta n. 436 dell'11 settembre 2012) ad apertura condizionata, per la raccolta delle domande per l'adesione al regime di aiuto che sarà attivato con la misura 126. L'Autorità di Gestione ha, infatti, provveduto a prenotare l'impegno di spesa, per un importo complessivo di € 5.544.837,00, a valere sul Bilancio regionale per l'esercizio finanziario 2012.
Poiché si tratta di un bando a condizione, l'approvazione e la relativa ammissibilità delle domande di aiuto/pagamento e l'effettuazione dei relativi pagamenti a favore dei potenziali soggetti beneficiari, è subordinato quindi all'approvazione della misura da parte dei competenti Servizi della Commissione Europea. Il bando fa esplicito riferimento agli avvenimenti atmosferici particolarmente gravi che hanno interessato il territorio regionale nel mese di febbraio 2012. In particolare si tratta degli eventi calamitosi, abbondanti nevicate e gelate, verificatesi nel periodo compreso tra il 3 ed il 19 febbraio 2012, concorrendo alla realizzazione dell'obiettivo specifico relativo al consolidamento e alla stabilizzazione della redditività del settore agricolo e forestale.
Infatti, con Delibera di Giunta Regionale n. 295 del 22 giugno 2012 è stata approvata la delimitazione territori danneggiati dall'evento calamitoso di alcuni comuni delle province di Frosinone (provincia maggiormente colpita), Rieti e Roma che hanno subito danni alle strutture aziendali per un importo complessivo valutato in oltre 9 milioni di euro.
Gli agricoltori interessati avranno tempo fino al 18 dicembre per presentare le domande di aiuto (data di chiusura del bando).

 
 
 
 

Antonio Papaleo
papaleo@inea.it

 
 
 

PianetaPSR numero 14- ottobre 2012