Home > Il punto sui PSR > La comunicazione fa bene alla qualità della spesa
Veneto
 
Asse IV Leader

La comunicazione fa bene alla qualità della spesa

Priorità alla diffusione dei dati via web per favorire la conoscenza delle iniziative e la trasparenza sull'avanzamento della spesa, che ha già raggiunto quasi il 50% delle risorse stanziate

La Regione del Veneto ha riservato all'approccio Leader un ruolo di grande rilievo nell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013, non solo sotto il profilo della "governance" generale della programmazione dello sviluppo locale e del ruolo assegnato ai GAL in questo contesto, ma anche in termini di budget finanziario, che supera i 100 milioni di euro.
A fronte di un impegno tanto rilevante in termini finanziari, ma anche in termini di rilevanza in quanto a popolazione e territori coinvolti (65% dei comuni, 71% della superficie, 38% della popolazione), l'Autorità di Gestione ha ritenuto opportuno inserire fra le priorità della sua agenda in materia di sviluppo locale, azioni volte ad evidenziare la diffusione delle attività e dei risultati relativi al Leader e ai GAL del Veneto, in funzione di una informazione sempre più ampia e condivisa dei relativi obiettivi e delle performance ottenute.
In questa direzione, l'elaborazione dei principali dati relativi al Leader e allo stato di attuazione dei Programmi di sviluppo locale dei GAL, che viene eseguita trimestralmente, vede ora un nuovo "prodotto informativo" rivolto agli operatori e alla collettività, pubblicato sia in formato .doc che .pdf sulle pagine web regionali.

Per la Regione si tratta, sostanzialmente, di proporre uno strumento divulgativo - le "Schede tecnico-finanziarie" - in grado di rappresentare sinteticamente cos'è il Leader e da chi é composto un Gal, su quali temi è impegnato un Gal (Linee strategiche di intervento del Programma di sviluppo locale), la quantità di risorse a disposizione e cosa sta finanziando il Gal (interventi richiesti, domande di aiuto, ecc. ), a che punto è la performance di spesa programmata per lo sviluppo locale.
Elaborate per ciascun Gruppo di Azione Locale e con una scheda che riassume i risultati regionali, le schede sono state ideate e costruite con una struttura che possa permettere la visibilità delle seguenti informazioni:

 
  • Informazioni sul GAL e sul partenariato
  • Descrizione del territorio
  • Informazione sul Programma di sviluppo locale, sulle Linee strategiche di intervento e sulle misure attivate
  • Tabelle con i dati aggiornati sugli interventi attivati dai GAL e sulle relative domande di aiuto
  • Grafici che rappresentato lo stato di avanzamento finanziario della spesa programmata ed attivata distinta per Asse e Misura.

L'edizione del mese di settembre delle Schede tecnico-finanziarie Leader presenta risultati che nel loro insieme delineano un quadro tendenzialmente favorevole sullo stato di attuazione degli interventi e di avanzamento della spesa relativa allo sviluppo locale. In termini di importo concesso, la spesa sta raggiungendo infatti il 50% della spesa programmata (100,8 milioni di euro), con  oltre 48 milioni gli euro complessivamente concessi al 30 giugno 2012 (misura 410 + misura 431).
Se si analizza la spesa relativa alla sola misura 410, per singolo Gruppo di Azione Locale, risultano  evidenti 3 cluster performance di spesa:

  • performance compresa fra il  60 ed il 75% (4 GAL)
  • performance di spesa compresa fra il 40 ed il 47% (4 GAL)
  • performance di spesa compresa fra il 29 ed il 37% (6 GAL).
 

Una conferma del grado di attivazione del Leader viene anche dai dati riguardanti gli interventi proposti e pubblicati dai 14 GAL del Veneto (complessivamente 430, di  cui 290 approvati dall'Autorità di Gestione e pubblicati sul BUR) e da quelli relativi alle domande di aiuto (n. 1.246 presentate, n. 736 finanziate).

Relativamente alle 736 domande di aiuto finanziate fino alla fine del primo semestre 2012, 582 fanno riferimento a progetti/interventi che afferiscono alle Misure dell'Asse 3, mentre 141 domande riguardano Misure dell'Asse 1. All'Asse 2 (Misura 227 "Investimenti non produttivi) spettano invece 14 domande di aiuto.
Quattro Misure raccolgono oltre il 50% delle domande di aiuto, tracciando un orientamento dello sviluppo dei territori Leader in cui interventi per l'ammodernamento, la multifunzionalità e la creazione e lo sviluppo di nuove microimprese sembrano esserne i caratteri salienti. Da non trascurare, infine, il dato che vede in oltre 80 domande di aiuto gli interventi connessi alla riqualificazione del patrimonio architettonico delle aree rurali venete (Misura 323/a).

 
 
 
 

Walter Signora - Piergiovanni Rodina

 
 
 

PianetaPSR numero 14- ottobre 2012